GP Zagabria 2018: Basile d’argento, Esposito solo quinto

GP Zagabria 2018: Basile d’argento, Esposito solo quinto

Seconda giornata del Grand Prix di Zagabria 2018 e in gara le cat. -73, -81 Kg maschili, -63, -70 Kg femminili.
L’Italia, che ripartiva dai due quinti posti di Andrea Carlino e Francesca Milani e dalle ottime prove degli altri azzurri impegnati in gara, la giornata appena conclusa ha tutto un altro sapore grazie alla medaglia d’argento di Fabio Basile. Antonio Esposito si ferma invece ai piedi del podio dopo una grande gara che lascia, giustamente, l’amaro in bocca.

Pubblicato da A. Cau il 28 lug 2018 in Iglesias

Seconda giornata del Grand Prix di Zagabria 2018 e in gara le cat. -73, -81 Kg maschili, -63, -70 Kg femminili.
L’Italia, che ripartiva dai due quinti posti di Andrea Carlino e Francesca Milani e dalle ottime prove degli altri azzurri impegnati in gara, la giornata appena conclusa ha tutto un altro sapore grazie alla medaglia d’argento di Fabio Basile. Antonio Esposito, anche lui in ottima forma, si ferma invece ai piedi del podio dopo una grande gara che lascia, giustamente, l’amaro in bocca.

Il campione olimpico dei -66 kg a Rio 2016, dopo la medaglia di bronzo al Grand Slam di Ekaterinburg (prima medaglie nei -73 gk) mostra passi sempre più importanti di adattamento alla nuova categoria e un’ottima forma fisica in ottica Mondiali 2018.
Fabio BASILE inizia il suo cammino sconfiggendo prima l’albanese Armando MOLLOSMANI, poi il tedesco Anthony ZINGG e l’egiziano Mohamed MOHYELDIN. Nei quarti di finale supera l’ostico ed esperto svedese Tommy MACIAS approdando in semifinale dove sconfigge l’israeliano Tohar BUTBUL per somma di ammonizioni al golden score.
In finale affronta il kosovaro Akil GJAKOVA; incontro ostico nel quale l’atleta azzurro va sotto per due ammonizioni che sicuramente condizionano il suo incontro. A circa un minuto dalla fine subito un waza-ari su suo attacco e sono poi vani i tentativi di recupero.

Gli italiani in gara. Si conclude al primo turno il cammino di Edwige GWEND in questo Grand Prix, sconfitta dalla filippina Kiyomi WATANABE. Si chiude invece al secondo turno la gara di Carola PAISSONI che dopo la vittoria al primo turno sull’israeliana Yarden MAYERSOHN.
Leonardo CASAGLIA sconfigge il lettone Dmitrijs FEDOSEJENKOVS e l’olandese Kenneth HENNEVELD, ma deve arrendersi al terzo turno allo sloveno Martin HOJAK.
Antonio ESPOSITO sconfigge al primo turno il gabonense Terence KOUAMBA e poi per ippon l’israeliano Sagi MUKI. Nei quarti di finale supera al golden score per somma di ammonizioni il giapponese Sotaro FUJIWARA ma in semifinale, sempre al golden score, deve però arrendersi al belga Matthias CASSE. Nella finale per il bronzo è sconfitto dal portoghese Anri EGUTIDZE.

I PODI

Cat. -63 Kg
La prima finale per l’oro del pomeriggio si apre con l’ennesima medaglia per il Giappone che con Nami NABEKURA sconfigge la campionessa olimpiaca la slovena Tina TRSTENJAK. Medaglia di bronzo per la brasiliana Alexia CASTILHOS e la canadese Catherine BEAUCHEMIN-PINARD.

Cat. -70 Kg
La francese Marie Eve GAHIE si aggiudica la finale sulla giapponese Yoko ONO. Medaglie di bronzo per la britannica Sally CONWAY e la marocchina Assmaa NIANG.

Cat. -73 Kg
Oro al Kosovo con Akil GJAKOVA e argento all’Italia con Fabio BASILE. Medaglie di bronzo per l’israeliano Tohar BUTBUL e per l’azero Rustam ORUJOV (nel replay della finalissima del GP Zagabria del 2017 contro Tommy MACIAS).

Cat. 81 Kg
Il tedesco Dominic RESSEL si aggiudica la medaglia d’oro superando in finale il belga Matthias CASSE. Medaglia di bronzo per il portoghese Anri EGUTIDZE e il giapponese Sotaro FUJIWARA.


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>