Giochi del Mediterraneo 2018: Italia forza 4

Giochi del Mediterraneo 2018: Italia forza 4

Seconda giornata del judo ai XXVIII Giochi del Mediterraneo in corso di svolgimento a Tarragona e dopo le 4 medaglie conquistate dall’Italia nella prima giornata, la nostra nazionale ne conquista anche altre 4: 1 oro con Edwige Gwend, un argento con Carola Paissoni e due bronzi con Fabio Basile e Nicholas Mungai. Il bottino azzurro dopo due giornate è di 8 medaglie.

Pubblicato da A. Cau il 28 giu 2018 in Iglesias

Seconda giornata del judo ai XXVIII Giochi del Mediterraneo in corso di svolgimento a Tarragona e dopo le 4 medaglie conquistate dall’Italia nella prima giornata, la nostra nazionale ne conquista altre 4: un oro con Edwige Gwend, un argento con Carola Paissoni e due bronzi con Fabio Basile e Nicholas Mungai. Il bottino azzurro dopo due giornate è di 8 medaglie.

Cat. -73 Kg
Il nostro Fabio BASILE inizia il suo percorso sconfiggendo per ippon  prima il monegasco Cedric BESSI e poi l’algerino Fethi NOURING. In semifinale è sconfitto dal turco Bilal CILOGLU e nella finale per il bronzo con waza-ari supera lo spagnolo Javier RAMIREZ RAMOS salendo sul terzo gradino del podio.

Cat. -81 Kg
Antonio ESPOSITO, di ritorno alle competizioni dopo la medaglia di bronzo agli Europei è sconfitto al primo turno dal siriano Mohamad KASEM, senza possibilità di recupero.

Cat. -90 Kg
Inizia con una vittoria per waza-ari sul francesce Aurelien Ulrich DIESSE il cammino di Nicholas MUNGAI in questi Giochi del Mediterraneo. Nei quarti di finale vittoria per ippon sul tunisino Oussama Mahmoud SNOUSSI, ma in  semifinale un waza-ari ne decrata la sconfitta con lo spagnolo Nikoloz SHERAZADISHVILI.
Nella finale per il bronzo supera il libanese Nacif ELIAS conquistando l’ennesima medaglia per l’Italia.

Cat. -63 Kg
Anche Edwige GWEND esordisce con un ippon  sulla francese Manon Patricia DEKETER e nell’incontro successivo le basta un waza-ari per sconfiggere la turca Busra KATIPOGLU. In finale conquista il gradino più alto del podio sconfiggendo la tunisina Mariem BJAOUI.

Cat. -70 Kg
Subito un’avversaria ostica per Carola PAISSONI: la slovena Anka POGACNIK che viene sconfitta per ippon. In semifinale altro sulla francese Margaux Florence PINOT. In finale si deve arrendere alla spagnola BERNABEU AVOMO Maria, conquistando la medaglia d’argento.


Commenta con Facebook

commenti