Giappone Campione del Mondo a Squadre anche tra gli Junior

Giappone Campione del Mondo a Squadre anche tra gli Junior

Il Giappone è il vero dominatore di questi Campionati Mondiali Juniores e dopo aver fatto incetta di medaglie nella gara individuale, si aggiudica nella quinta giornata il titolo a squadre miste, ripetendo quanto fatto ai Mondiali di Budapest dalla squadra senior.

Pubblicato da A. Cau il 22 ott 2017 in Iglesias

Il Giappone è il vero dominatore di questi Campionati Mondiali Juniores e dopo aver fatto incetta di medaglie nella gara individuale, si aggiudica nella quinta ed ultima giornata il titolo a squadre miste, ripetendo quanto fatto ai Mondiali di Budapest dalla squadra senior.
Molti di questi ragazzi saliranno sicuramente sul tatami dell’Olimpiade di Tokyo 2020.

Ogni squadra è composta da 8 judoka (4 uomini e 4 donne) per 8 categorie di peso: -48 kg, -60 kg, -57 kg, -73 kg, -70 kg, -90 kg, +70 Kg e +90 kg, con un minimo di 5 atleti per squadra, e con la possibilità di iscrivere un numero massimo di 8 riserve.

La nazionale italiana (Alessia Ritieni, Angelo Pantano, Anita Cantini, Leonardo Casaglia, Alice Bellandi, Andrea Fusco, Annalisa Calagreti, Lorenzo Agro Sylvan) nonostante una positivissima prestazione esce al primo turno per mano del Kazakhistan per 5-3 (Pantano, Bellandi, Fusco).

Il cammino della nazionale giapponese è senza storia: al primo turno sconfigge per 5-0 l’Australia, nei quarti con lo stesso risultato il Kazakhistan, ed in semifinale la Russia per 5-1. In finale di trova ad affrontare l’Olanda che è anch’essa sconfitta con un perentorio 5-1.
Medaglie di bronzo per la Germania (4-3 al Kazakhistan) e Russia (4-4 con l’Uzbekistan e vittoria nonostante la parità per il maggior numero di punti judo 40 a 21).


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>