EYOF 2013: Elios Manzi si fa sentire!

  16/07/2013- E’ ancora una volta Elios Manzi il protagonista azzurro del tatami internazionale: al Festival Olimpico della Gioventù Europea nella prima giornata di gara per il judo, il giovane talento siciliano ha conquistato la medaglia di bronzo nella categoria dei 55 kg.   Nonostante qualche risentimento fisico lo attanagliasse da qualche tempo – già il titolo europeo di Tallin [...]

Pubblicato da AC il 12 set 2013 in Milano

 

16/07/2013- E’ ancora una volta Elios Manzi il protagonista azzurro del tatami internazionale: al Festival Olimpico della Gioventù Europea nella prima giornata di gara per il judo, il giovane talento siciliano ha conquistato la medaglia di bronzo nella categoria dei 55 kg.

 

Nonostante qualche risentimento fisico lo attanagliasse da qualche tempo – già il titolo europeo di Tallin arrivava dopo una serie di fastidiosi infortuni – Elios questa mattina ha calcato il tatami olandese con la consueta concentrazione: non ha sottovalutato il polacco Maciej Grzib, superando brillantemente l’incontro d’apertura, e quindi si è imbattuto nel noto georigiano Erekle Arkhozashvili vessandolo per oltre tre minuti. Fatale all’azzurrino un movimento di gamba improprio a cui è seguita una forte contrattura che ha permesso al georigiano di portarsi in vantaggio e quindi di vincere l’incontro con un rapace ko-uchi-gari, a poco più di venti secondi dal termine del tempo regolamentare. Senza darsi per vinto Elios ha affrontato a denti stretti gli incontri successivi, dapprima ai danni del tedesco Noah Sauer e quindi nella finale per il bronzo ripetendo la prodezza di Tallin col vicecampione europeo Ilkin Babazada, inchiodato in uchi-mata al Golden Score.

 

“La medaglia è arrivata” ha commentato Elios a fine gara “…anche se in verità resta un po’ d’amaro: se non fosse stato per la gamba, col georgiano sarebbe andata diversamente perché era alla mia portata. Dopo quell’incontro non è stato facile affrontare il recupero e la finale per il bronzo: sapevo che andavo ad incontrare due atleti davvero validi e temevo che la gamba continuasse a non rispondere…ma ce l’ho fatta e ora mi devo concentrare sul prossimo obiettivo.”

 

“Quella di Manzi è stata una prova di vero carattere” ha commentato il maestro Nicola Moraci, presidente della CNAG “Conosciamo tutti il valore tecnico e tattico di questo giovane talento, ma quello che Elios ha fatto oggi va ben oltre perché ha saputo vincere la sofferenza, prima ancora di affrontare gli avversari sul tatami: Elios è indiscutibilmente il più forte 55 kg d’Europa, indipendentemente dal colore della medaglia di oggi. Il suo compito ora è quello di recuperare al meglio per i mondiali di Agosto: questo ragazzo ha tutto il diritto di volare a Miami con delle grandi ambizioni.”

 

Oggi in gara anche Marion Huber, che purtroppo non è riuscita ad evitare lo shime-waza della numero due d’Europa, la slovena Andreja Leski, terminando al primo turno la sua avventura olandese.

 

Domani a partire dalla 9.30, saranno sul tatami di Utrecht Gabriele Bossettini (60 kg) eSofia Fiora (52 kg): in bocca al lupo a loro!

 

 

Clicca qui per l’aggiornamento online e le classifiche

 

Clicca qui per lo streaming degli incontri


Commenta con Facebook

commenti