EuroU21: Andrea Carlino e Manuel Lombardo si colorano di bronzo

EuroU21: Andrea Carlino e Manuel Lombardo si colorano di bronzo

Comincia bene per l’Italia il Campionato d’Europa Juniores che ha avuto il proprio inizio quest’oggi a Malaga, nel sud della Spagna. Per i colori verde, bianco e rosso il medagliere conta ben due bronzi conquistati da due fuoriclasse nostrani: Andrea Carlino e Manuel Lombardo entrambi sul podio nelle rispettive categorie di peso, 55 e 60 [...]

Pubblicato da Ennebi il 16 set 2016 in Malaga, ESP

Comincia bene per l’Italia il Campionato d’Europa Juniores che ha avuto il proprio inizio quest’oggi a Malaga, nel sud della Spagna. Per i colori verde, bianco e rosso il medagliere conta ben due bronzi conquistati da due fuoriclasse nostrani: Andrea Carlino e Manuel Lombardo entrambi sul podio nelle rispettive categorie di peso, 55 e 60 kg. Le medaglie sarebbero potute essere tre, nel caso Elisa Adrasti avesse portato a casa la finalina per il bronzo nei 44 kg.

Partiamo dalla prestazione di Andra Carlino, secondo anno juniores, il quale ha disputato ben 4 incontri oggi a Malaga. Numero 2 al mondo tra gli under 21, al primo turno elimionatorio, questa mattina Andrea ha affrontato e superatro di yuko l’atleta rumeno Orban (75º WRL). Uno yuko, un wazari ed un ippon sono i punteggi messi a segno ai quarti di finale a scapito del francese Merlin (23º WRL). In semifinale è arrivata la battuta di arresto per mano del russo Pafov (38º WRL), che si è aggiudicato l’incontro grazie ad un ippon messo a segno dopo appena 30 secondi dall’inizio del match. Nella finale per il bronzo è arrivato il riscatto di Andrea a scapito dell’azero Huseynov, superato di ippon in poco piú di tre minuti (con un waza-ari  subito). E’ arrivata così la prima medaglia per l’Italia in questi Campionati d’Europa Under 21.

Manuel Lombardo al suo primo anno junior, ancora 17enne, ha disputato invece 5 incontri. Numero 10 al mondo, è subito vincente sull’atleta greco Ploumpis (243º WRL); al secondo turno è una differenza di sanzioni (2 a 1) ad aggiudicare l’incontro all’atleta piemontese, che così supera il belga Verstraeten (28º WRL). Ai quarti di finale Manuel ha gestito perfettamente il georgiano Beglarashvili (40º WRL) superato di yuko. Purtroppo in semifinale l’olandese Tsjakadoea, numero 4 al mondo, s’impone per differenza di sanzioni (2 a 1) e Manuel è costretto a disputare la finale per il bronzo. Qui ha incontrato lo spagnolo, nonchè padrone di casa, Garcia Torne (73º WRL) sul quale si è imposto di waza-ari.

La corsa di Elisa Adrasti, numero 3 al mondo tra le under 21, si è purtroppo fermata ai piedi del podio. Per lei primo incontro facile contro la turca Ercengiz (47ª WRL), superata di ippon. Un altro ippon arriva anche al turno successivo sulla bulgara Tsvetanova (22ª WRL). E’ la francese Deleuil (20ª WRL) che ha spedito Elisa alla finalina per il bronzo. Qui ha incontrato l’ostica russa Zershchikova, numero 13 al mondo, che s’è imposta di yuko.

Per l’Italia oggi hanno gareggiato anche Michela Fiorini (48), Francesca Giorda e Giulia Pierucci (52), Anita Cantini (57) Angelo Pantano (60), Giovanni Esposito e Gabriele Sulli (66), Andrea Gismondo (73).

L’Azerbaijan guida la classifica provvisoria per nazioni, con due ori. Alle sue spalle troviamo in ordine la Francia con un oro, un argento e tre bronzi e la Germania con un oro e un bronzo.

ACCEDI ALLE POUL 

 

 

 


Commenta con Facebook

commenti