Europa League 2018: Antonio Ciano grande capitano ma le Fiamme Gialle Roma chiudono settime

Europa League 2018: Antonio Ciano grande capitano ma le Fiamme Gialle Roma chiudono settime

Nella giornata odierna Bucarest ha ospitato la gara dell’Europa League maschile, che vedeva in gara per l’Italia il GS Fiamme Gialle Roma.
Non possiamo non cominciare e dedicare la nostra copertina ad Antonio Ciano. Il neo tecnico delle Fiamme Gialle ha deciso di risalire sul tatami per combattere per un’ultima volta da atleta e difendere i colori della sua società

Pubblicato da A. Cau il 8 dic 2018 in Iglesias

Nella giornata odierna Bucarest ha ospitato la gara dell’Europa League maschile, che vedeva in gara per l’Italia il GS Fiamme Gialle Roma.

Non possiamo non cominciare e dedicare la nostra copertina ad Antonio Ciano. Il neo tecnico delle Fiamme Gialle ha deciso di risalire sul tatami per combattere per un’ultima volta da atleta e difendere i colori della sua società. Inoltre Antonio nell’accettare questa sfida, ha permesso alla sua squadra di poter partecipare. Infatti gareggerà nei -90 Kg, peso che mancava alla sua formazione, e che le avrebbe impedito di essere presente.

La gara ha visto la formazione italiana concludere al settimo posto, ma vediamo come è andata.
Nei quarti di finale affrontano i georgiani della Golden Gori, uscendo sconfitti per 4 a 1, ma accedono al tabellone di recupero per giocarsi l’ingresso nella finale per il bronzo. Qui incontrano il Flam 91 venendo sconfitto sempre per 4 a 1 e chiudendo la gara al settimo posto.

Il podio finale ha visto salire sul gradino più alto i georgiani del Golden Gori, medaglia d’argento per i francesi del ESBM Blanc-Mesnil e medaglie di bronzo per i russi del Ratiborets i francesi del Flam 91.

 

Image @EJU