Eurocadetti 2015: in venti a Sofia

Eurocadetti 2015: in venti a Sofia

E’ iniziato da pochi minuti il primissimo atteso evento per i giovanissimi d’Europa: al via nella Hall Arena Armeec di Sofia, la giornata inaugurale dei Campionati Europei cadetti. Tra le 41 nazioni in gara, l’Italia del rodato tridente Moraci-Di Toma-Piccirillo ha sfruttato al meglio le proprie possibilità schierando 10 ragazze e 10 ragazzi, coprendo  tutti [...]

Pubblicato da AC il 3 lug 2015 in Milano

E’ iniziato da pochi minuti il primissimo atteso evento per i giovanissimi d’Europa: al via nella Hall Arena Armeec di Sofia, la giornata inaugurale dei Campionati Europei cadetti.

Tra le 41 nazioni in gara, l’Italia del rodato tridente Moraci-Di Toma-Piccirillo ha sfruttato al meglio le proprie possibilità schierando 10 ragazze e 10 ragazzi, coprendo  tutti i 20 posti disponibili per ogni paese: Biagio D’Angelo, Andrea Carlino, Fabrizio Magozzi, Manuel Lombardo, Luca Caggiano, Giovanni Esposito, Mattia Miceli, Arianna Galliani, Sofia Petitto, Michela Fiorini e Ludovica Lentini calcheranno oggi il tatami bulgaro, domani sarà invece la volta di Christian Parlati, Andrea Fusco, Marco Truffo, Giulia Santini, Martina Zamponi, Flavia Favorini, Chiara Lisoni, Alice Bellandi e Annalisa Calagreti. Al termine della gara individuale, domenica gli azzurri saranno impegnati anche nella lotta per i titoli a squadre.

Insieme a Michela Fiorini che difende il titolo europeo dello scorso anno e a Manuel Lombardo, bronzo ad Atene 2014, numerosi gli azzurrini che partiranno tra le teste di serie in virtù di un’encomiabile stagione internazionale: se ogni pronostico può suonare come un azzardo foriero di sventure, è innegabile constatare che l’Italia dei giovani si presenti all’appuntamento continentale al culmine di una stagione in cui ancora una volta gli azzurrini hanno tenuto banco sui tatami di mezza Europa, confermando l’ottimo stato di salute dei vivai azzurri.

Forza ragazzi!

 

Clicca qui per la diretta streaming

Clicca qui per l’aggiornamento online dei tabelloni

 


Commenta con Facebook

commenti