Esposito e Greci sul podio di Bratislava

Esposito e Greci sul podio di Bratislava

Giornata d’argento e bronzo per l’Italia impegnata ai Campionati Europei under 23 di Bratislava: Antonio Esposito si conferma tra le migliori promesse e conquista il secondo gradino del podio continentale. Se le attese erano quella di una riconferma del napoletano campione uscente, il risultato può sembrare agrodolce: altra storia se si considera la crescita stagionale che ha visto il giovanissimo [...]

Pubblicato da AC il 14 nov 2015 in Slovenj Gradec (SLO)

Giornata d’argento e bronzo per l’Italia impegnata ai Campionati Europei under 23 di BratislavaAntonio Esposito si conferma tra le migliori promesse e conquista il secondo gradino del podio continentale. Se le attese erano quella di una riconferma del napoletano campione uscente, il risultato può sembrare agrodolce: altra storia se si considera la crescita stagionale che ha visto il giovanissimo talento partenopeo tra i migliori azzurri del Grand Slam di Parigi. Di bronzo invece l’Europeo di Martina Greci, protagonista fino ad ora di una stagione colorata da due terzi posti in Coppa Europa, che oggi si impreziosisce del podio continentale.eju-152036

La giornata di Antonio è cominciata col segno positivo: eliminato il rumeno Nicolaescu, la squalifica del brutto cliente polacco Damian Swarnowiecki ha spianato la strada all’azzurro che ha eliminato abilmente anche l’ungherese Pal ed il giovanissimo azero Heidayet Heidarov conquistando l’accesso in finale.  È stato purtroppo il tedesco Anthony Zingg ad avere la meglio sul napoletano sorpreso a 51 secondi e costretto a cedergli il trono continentale. “C’è un po’ di rammarico” ha dichiarato Antonio a fine gara “Mi sentivo più forte del tedesco e arrivato in finale volevo di nuovo quel titolo. Non è andata così purtroppo, ma nonostante ciò sono contento perché mi sono confermato sul podio. Ora guardo al Grand Prix in Korea…non so quel che verrà dopo né quali siano i programmi per noi giovani: spero che ci si tenga in considerazione, stiamo crescendo e questo risultato insieme alla buona gara a Parigi ne sono la prova”

eju-151993Martina se l’è invece giocata sul piano tattico con la slovacca Jakubcova e con l’israeliana Shor, cedendo soltanto in semifinale per differenza di sanzioni con l’ardua croata MajaMaja Blagojevic. È stata quindi l’azzurra a reagire nell’incontro di finale, pressando la tedesca Nadia Bazinski con caparbietà tale da conquistare il meritato bronzo.

Dopo un’ottima giornata Carola Paissoni si ferma invece ai piedi del podio dei 70 kg: la piemontese, superati i primi due turni con la bulgara Boyanova e con la polacca Jablonska, è incappata nella stellina ungherese Szabina Gercsak, fresca del titolo mondiale under 21. Sfumata la semifinale, è stata purtroppo l’ostica polacca Urazula Hoffman a tagliare definitivamente la strada all’azzurra

Giornata purtroppo sfortunata per Valeria Ferrari Diego Frustaci, fermati ai turni eliminatori.

Domani nella giornata conclusiva Nicholas Mungai esordirà nei 90 kg con il vincente tra il bielorusso Mukete e l’ucraino Shistak, nei supermassimi Nicola Becchetti se la vedrà direttamente con l’ucraino Kolesnyk mentre a Melora Rosetta, nei 78 kg, toccherà l’israeliana Yarden Mayersohn.

 

Clicca qui per i risultati

Clicca qui per la diretta streaming

 

 u23_2015