Esordienti B: i risultati

12/11/2011 Nella cornice a forma di Sombrero del Pala Fijlkam di Ostia, in una bella giornata di sole, termina anche la seconda giornata dei campionati italiani esordienti/B dedicata alle categorie femminili. Con due ori nelle categorie 57 e 70 kg conquista il medagliere femminile la Polisportiva Cassa di Risparmio, seguita in ordine dal Banzai Cortina [...]

Pubblicato da Ennebi il 3 set 2013 in Ostia (Roma)

12/11/2011 Nella cornice a forma di Sombrero del Pala Fijlkam di Ostia, in una bella giornata di sole, termina anche la seconda giornata dei campionati italiani esordienti/B dedicata alle categorie femminili. Con due ori nelle categorie 57 e 70 kg conquista il medagliere femminile la Polisportiva Cassa di Risparmio, seguita in ordine dal Banzai Cortina e Judo Kyai.

 

La categoria più leggera dei 40 kg vede primeggiare Claudia Roma che in finale si è imposta per ippon sulla sorella d’arte Andrea Huber. Le due medaglie di bronzo sono Sofia Petitto e Giulia Fent.

 

Valentina Varutti è la neocampionessa italiana nella categoria dei 44 chilogrammi dopo essersi imposta nella finale per l’oro su Annamaria Narducci. Terze Giada Medves e Michela Fiorini.

 

Nella categoria dei 48 kg si laurea campionessa italiana Simona Pollera. Seconda classificataCarla Maisto, terza Margherita Aschi a pari merito con Concetta Locorotondo.

 

Passiamo alla categoria dei 52 chilogrammi dove la medaglia d’oro va ad Arianna Carieri che si è aggiudicata la finale su Anita Cantini. Medaglie di bronzo per Claudia Perrone e Deponte Elisabeth.

 

Irene Boccia si laurea campionessa italiana nei 57 chilogrammi. In finale per il titolo d’Italia ha affrontato e superato Francesca Capossela. Le due terze classificate di questa categoria sonoClaudia Aquilino e Marta Palombini.

 

La categoria dei 63 chilogrammi ha visto sul gradino più alto del podio Luiza Iacob, che si è aggiudicata la finale per il titolo su Elisa ForteChiara Cacchione e Aurora De Tuffoli si sono classificate al terzo posto.

 

La determinazione di Aurora Musacchio le ha concesso di imporsi in finale per l’oro su Sara Bertuola e di fregiarsi del titolo di Campionessa Italiana. Carlotta Tempini e Marta Causaranosono le atlete classificatesi al terzo posto di questa categoria.

 

La categoria oltre i 70 kg ci ha regalato la finale per l’oro tra Francesca Pompei e Soraya Maret Luri, assegnata a quest’ultima dopo poche azioni di combattimento. I due bronzi sono Sabrina Frattini e Sara Gargari.

 

Classifiche complete femminili

Classifica per societa femminili

 

 


Grande judo tra i ragazzi

 

Assegnati nella giornata di ieri i tricolori esordienti 2011, in cui sono stati assegnati gli otto titoli delle categorie maschili. Regna sovrana la classifica generale per società la formazione del maestro Pierangelo Toniolo, Akiama Settimo Torinese, che si aggiudica due ori e quattro bronzi, davanti a Judo Club Grosseto e allo Star Cub Napoli.

 

Nella categoria al limite dei 40 kg medaglia d’oro per il torinese Simone Moro che si aggiudica la finale con il pugliese Nunzio Sarlenga. Medaglia di bronzo per il friulano Nicola Mortal e per il torinese  Giovanni Costabile.

 

Nei 45kg oro indiscusso per il giovane torinese Andrea Carlino, che vince la finale sul napoletano figlio d’arte Christian Parlati. Vanno in Lombardia entrambe le medaglie di bronzo con Riccardo Galbiati e Davide Corsini.

 

L’oro nella categoria al limite dei 50kg pende dal possente collo del siciliano Angelo Pantano, che spunta la finale sull’emiliano Ingrassia Andrea. Terzi posti al piemontese Manuel Lombardoe al pugliese Riccardo Lorusso.

 

Finale combattuta dal discusso finale, quella dei 55 kg in cui è il romano Gabriele Sulli ad avere la meglio sull’aretino Marco Marignani. Medaglie di bronzo al campano Mario Petrosino e al toscano Mirco Benvenuti.

 

E’ il toscano Leon Casaglia a conquistare l’oro nella categoria al limite dei 60kg, imponendosi sul veneto Andrea Dal Zennaro. Medaglie di bronzo volate in Piemonte ed in Toscana, rispettivamente con Daniele Gavassa e Giacomo Cassandri.

 

Sono invece del campano Massimiliano Leo i 66kg, dopo la finale vinta col senese Buzzacarin Enrico. Terzo posto per il piemontese Matteo Sabbatini e per l’umbro Alessio Massimi Alunno.

 

Va al Veneto Eugenio Pedron il titolo iridato dei73kg, medaglia d’argento per il calabreseGiuseppe Fortunio, in Piemonte i bronzi con Davide Tkalez e per Davide Spiguglia.

 

E’ il napoletano Cangiano Gennaro  ad imporsi nella categoria al limite degli 81kg, vincendo l’incontro di finale col laziale Francesco Salzano; bronzo il Umbria e in Lombardia con Massimo Mancini e Lorenzo Rossi.

 

Al possente emiliano Alessandro Graziano il titolo nella categoria dei pesi massimi, oltre 81kg, che si impone sul napoletano Roberto Cappuccio. Medaglia di bronzo per il Toscano Francesco Telegrafo e per il romano Cristiano Vegliato.

 

Sono stati i giovani piemontesi a vincere la classifica virtuale per regione con otto medaglie, seguiti dai toscani con sei medaglie e dai campani con cinque medaglie. Ai piedi del podio Lombardia e Lazio con tre medaglie, seguiti da Emilia Romagna, Puglia, Umbria, Veneto con due medaglie e da Calabria, Friuli Venezia Giulia, Sicilia con una medaglia.


Commenta con Facebook

commenti