EJ Cup Belgrado: Iamundo d’argento, Italia in chiaroscuro

EJ Cup Belgrado: Iamundo d’argento, Italia in chiaroscuro

Nella prima giornata dell’European Judo Cup di Belgrado, l’Italia conquista l’ottavo posto provvisorio nel medagliere in virtù della medaglia d’argento di Maruska IAMUNDO (-52), i 3 quinti posti di Andrea Ferretti (-60), Rachele Panzani e Valentina Tomaselli (-52) e il settimo posto di Marta Palombini (-63).

Pubblicato da A. Cau il 10 giu 2018 in Iglesias

Nella prima giornata dell’European Judo Cup di Belgrado, l’Italia conquista l’ottavo posto provvisorio nel medagliere in virtù della medaglia d’argento di Maruska IAMUNDO (-52), i 3 quinti posti di Andrea Ferretti (-60), Rachele Panzani e Valentina Tomaselli (-52) e il settimo posto di Marta Palombini (-63).

Il percorso di Maruska IAMUNDO verso la medaglia d’argento inizia con la vittoria sulla romena Camelia IONITA a cui segue quella in semifinale sulla svizzera Tamara SILVA (che nei quarti aveva sconfitto la nostra Rachele Panzani).
In finale è sconfitta dall’ungherese Emoke KNETIG (nei quarti ha sconfitto l’altra azzurra Valentina Tomaselli).

Gli altri azzurri in gara. Abbiamo già detto dei quinti posti di Rachele Panzani e Valentina Tomaselli (-52), anch’esse in gara nella cat. -52 Kg.
Rachele PANZANI, dopo il vittorioso esordio con la serba Tamara JOVANOVIC, è sconfitta dalla svizzera Tamara SILVA. Nei tabelloni di recupero sconfigge la romena Camelia IONITA, prima di cedere nella finale per il bronzo all’altra romena Elena STERE.
Stesso cammino per Valentina TOMASELLI che dopo aver esordito vittoriosamente con l’atleta della Costa d’Avorio Salimata FOFANA è sconfitta nei quarti di finale dall’ungherese Emoke KNETIG. Nei recuperi sconfigge la croata Bruna BILIC, per poi cedere nella finale per il bronzo con la svizzera Tamara SILVA.

Settimo posto per Marta PALOMBINI (-63) che esordisce con una vittoria sulla serba Tea TINTOR, prima di venire sconfitta nei quarti di finale dalla bosniaca Andjela SAMARDZIC. Nei recuperi è sconfitta dalla serba Jovana OBRADOVIC.

Quinti posto invece per Andrea FERRETTI (-60) che vince la sua Pool sconfiggendo in sequenza il francese Maxime GRENARD e l’olandese Tibo VOLLEMAN. In semifinale è sconfitto dall’israeliano Alon RAHIMA e nella finale per il terzo posto dall’ungherese Csaba SZABO.
Nella stessa categoria Stefano MONTICONE è prima sconfitto dal ceco David PULKRABEK e poi dall’israeliano Eliran Tomer GABAY.

Nella cat. -73 due azzurri in gara Rene VILLANELLO sconfitto dall’ungherese Marton TAKACS, mentre Davide RIPANDELLI dopo aver sconfitto il croato Marko DRASKOVIC è sconfitto dal serbo Ljubisa KOVACEVIC. Nei recuperi è sconfitto dall’israeliano Ran ROSEMARIN.

La giornata si conclude con la Serbia leader provvisoria del medagliere con 2 ori, 2 argenti e 5 medaglie di bronzo, seguita dall’Ungheria con 1 oro, 1 argento e 1 bronzo e dalla Polonia con 1 oro.

 


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>