EC Cadetti: Sara Russo seconda a Teplice, bronzo per Zuccaro e Ghiglione

EC Cadetti: Sara Russo seconda a Teplice, bronzo per Zuccaro e Ghiglione

Sara Russo si aggiudica la seconda piazza nella categoria dei 52 kg, Giulia Ghiglione sale sul terzo gradino del podio nella categoria dei 44 kg, infine Chiara Zuccaro vince la medaglia d’argento nella categoria dei 48 kg. Nei 66 kg, Salvo Samuel risulta il miglior atleta azzurro tra i maschi e chiude la propria prestazione ai piedi del podio, dopo 6 incontri disputati.

Pubblicato da Ennebi il 6 apr 2019 in Barcellona, ESP

Con tre ori, due argenti e tre medaglie di bronzo, l’Azerbaijan guida la classifica per nazioni dopo la prima giornata dell’European Cup Cadetti di Teplice, in Repubblica Ceca. Alle sue spalle troviamo la Turchia con un oro, un argento ed due bronzi. La Georgia si piazza in terza posizione provvisoria, con un oro ed un argento. Gli atleti azzurri chiudono la prima giornata con un totale di tre medaglie: Sara Russo si aggiudica la seconda piazza nella categoria dei 52 kg, Giulia Ghiglione sale sul terzo gradino del podio nella categoria dei 44 kg, infine Chiara Zuccaro vince la medaglia d’argento nella categoria dei 48 kg. Nei 66 kg, Salvo Samuel risulta il miglior atleta azzurro tra i maschi e chiude la propria prestazione ai piedi del podio, dopo 6 incontri disputati.

Sara Russo disputa cinque incontri. Al primo turno supera per waza-ari l’atleta ucraina Iia Kuchava; ancora un waza-ari le consente di superare il secondo turno a scapito della spagnola Veronica Perez Pacheco; Sara si aggiudica l’incontro dei quarti di finale per ippon, superando la tedesca Laura Hiller in due minuti e 15 secondi; l’incontro di semi finale con la rumena Alexandra Pasca si chiude al golden score per squalifica per somma di ammonizioni che consente all’azzurra di accedere alla finalissima; qui Sara si arrende all’olandese Vera Raspe al Golden Score.

Anche Giulia Ghiglione disputa cinque incontri. Inizia bene superando per waza-ari l’olandese Joshlyn Supusepa; nell’incontro successivo Giulia perde il match con la rumena Giorgia Hagianu  alla fine del primo minuto di golden score; recuperata, prima schiena l’atleta svizzera Aline Rosset e poi in sei minuti d’incontro costringe la rumena Anne Brebinaru a subire il terzo shido, aggiudicandosi l’accesso alla finale per il bronzo. L’ultimo match si chiude in poco più di un minuto a scapito della bulgara Anastasiia Balaban.

Chiara Zuccaro mette KO la tedesca Leah Bahle; supera il secondo turno per waza-ari a scapito della polacca Alicja Gowarzewska, l’incontro dei quarti di finale si chiude dopo più di otto minuti, alla fine dei quali l’avversaria turca Buketnur Karabulut subisce il terzo shido; giunta in semifinale, Chiara si arrende per un punto all’ungherese Anna Kriza; l’ultimo incontro con l’olandese Indy Godschalk arriva al golden score e si decide per somma di ammonizioni.

Domani si svolgerà la seconda ed ultima giornata di gara con i gara le categorie di peso dei 73, 81, 90 e + 90 maschili e 57, 63, 70 e +70 kg femminili.

 


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply