Domenico Di Guida, Re d’Europa!

16-18/9/2011 - Terza e ultima giornata agli Europei under 20 a Lommel e i ragazzi Azzurri riescono ancora a darci soddisfazioni, oggi il merito va a Domenico Di Guida, il quale è riuscito a conquistare il tetto d’Europa nei 100 chili, migliorando così il suo bronzo nella categoria degli oltre dell’anno scorso. Domenico approda alla finale grazie [...]

Pubblicato da Tito il 26 ago 2013 in Lommel (Belgio)

16-18/9/2011 - Terza e ultima giornata agli Europei under 20 a Lommel e i ragazzi Azzurri riescono ancora a darci soddisfazioni, oggi il merito va a Domenico Di Guida, il quale è riuscito a conquistare il tetto d’Europa nei 100 chili, migliorando così il suo bronzo nella categoria degli oltre dell’anno scorso.

Domenico approda alla finale grazie a tre ippon in tre incontri. In finale fin da subito l’azzurro mette in difficoltà il turco Yazici, padroneggia l’incontro e l’avversario subisce due shido per passività. Domenico incalza e mette in pericolo il turco grazie ai suoi uchimata e segna un ippon con un tegurma da cineteca che però viene giudicato fuori. Infine, l’azzurro porta a casa un altro yuko e si intasca il titolo europei U20. Domenico migliora cosi la sua prestazione dell’anno scorso, dato che arrivò solo – si fa per dire – terzo negli oltre 100 kg. I complimenti sono pressoché scontati, ma noi glieli facciamo lo stesso, perché vengono dal cuore, quindi: Bravo Domenico!!!

Non solo 100 chili in questa ultima giornata di gare, vediamo gli altri protagonisti azzurri che sono stati impegnati sul tatami europeo.

Linda Politi nei 78 Kg incontra al primo turno la tedesca Brasner, purtroppo per Linda la gara finisce proprio al primo turno causa due shido ai danni dell’azzurra.

Elisa Marchiò nei +78 kg supera il primo turno contro la francese Caroly ma la tedesca Notter l’ha costringe ai recuperi, Elisa si ferma poi davanti alla polacca Bank al primo incontro di ripescaggio.

Infine, Diego Frustaci nei 90 perde al primo turno contro il polacco Zarzeczny, poi bronzo in questo europeo, e conclude cosi al primo incontro la sua gara.

In conclusione di questi Europei, tre medaglie conquistate dagli azzurri, alcune occasioni perse forse per la stanchezza forse per la tensione, ma comunque una trasferta soddisfacente, con la speranza di noi tutti che possano far parte un giorno della squadra Senior.

L’Italia chiude il medagliere al 10° posto, grazie alle tre medaglie conquistate. Risultato peggiorato di quattro posizioni rispetto a quello ottenuto considerando le medaglie conquistate nel corso delle 12 Europ Cup Under 20 disputate nel 2011. La Germania, che invece era una dei Paesi favoriti, chiude questo europeo al 7° posto del medagliere con 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi. Non delude la Russia, che con 3 ori, 1 argento e ben 6 bronzi, si classifica al primo posto del medagliere. In seconsa posizione troviamo la Turchia (2, 1, 1) e a seguire l’Ucraina (2, 0, 1). L’altra grande Nazione europea è la Francia che conclude all’8° posto, con 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi, al pari della Germania, dalla quale si differenzia per il fatto che non ha conseguito i due 5i posti, che chiaramente hanno inciso nell’assegnazione della posizione in più che la Germania occupa.

 

 


Commenta con Facebook

commenti