Coppa Italia: risultati maschili e femminili

ECONDA GIORNATA – RISULTATI FEMMINILI   29/10/2011 Nella seconda giornata di gare della Coppa Italia di Fidenza 2011 sono stati assegnati i titoli femminili. A vincere nella categoria dei pesi più leggeri è stata la napoletana Ilaria Ugon sulla romanaLucilla Zappa grazie ad un ippon di Sode Tzuri. Le terze classificate sono state Angelina Bombara, che per ippon ha [...]

Pubblicato da Ennebi il 3 set 2013 in Fidenza

ECONDA GIORNATA – RISULTATI FEMMINILI

 

29/10/2011 Nella seconda giornata di gare della Coppa Italia di Fidenza 2011 sono stati assegnati i titoli femminili.

A vincere nella categoria dei pesi più leggeri è stata la napoletana Ilaria Ugon sulla romanaLucilla Zappa grazie ad un ippon di Sode Tzuri. Le terze classificate sono state Angelina Bombara, che per ippon ha superato Tiziana Salavatore, e Francesca Milani che si è imposta su Maddalena Maisto anche questa volta per ippon.

 

Il titolo di Coppa Italia nei 52 kg è stato assegnato ad Anna Bartole che, con un doppio yuko, uno per doppia ammonizione e uno su azione di O Soto Gari, si è imposta sull’atleta di Perugia, Elisa Mazzetti. Terza classificata è risultata Sara Maserin che nella finalina per il bronzo ha superato Elena Scialpi di yuko per somma di ammonizioni. L’altra medaglia di bronzo di questa categoria è risultata Fabiola Pidroni che per ippon ha superato in finale Veronica Gabrielli.

 

Nella categoria dei 57 chilogrammi a imporsi è stata la meneghina Valeria Raimondi che nella finale ha affrontato e superato l’atleta veneta Anna Righetti grazie a due wazari di Seoi Nage in ginocchio e Kata Guruma.Le atlete terze classificate di questa categoria di peso sono stateMyriam Auteri e Francesca Ripandelli. La prima si è imposta su ippon su Angela Biancucci. La seconda si è imposta su Sara Chiari per due wazari, uno di controtecnica di Uchi Mata, l’altro per Morote a destra.

 

La finale dei 63 kg ha visto imporsi Carola Paissoni per wazari di Harai Maki Komi su Giorgia Della Corte. Medaglia di bronzo per Giulia Aragozzini che ha battuto nella finalina l’atleta veneta Alice Perin per ippon. L’altra medaglia di bronzo è stata Giulia Vario che ha avuto la meglio su Bintu Fofana.

 

A vincere nella categoria al di sotto dei 70 chilogrammi è stata la calabrese Giuseppina Macrìsulla romana Grabriella Lucà per ippon. Le terze classificate sono state Francesca Busto, che per ippon ha superato Dalila Sina, e Federica Tuccio che si è imposta su Sara Marignani anche questa volta per ippon.

 

Nella categoria al limite dei 78 chilogrammi il bronzo assoluto Miranda Giambelli si è imposta suDebora Vendrame per ippon di Sode Tzuri in soli 30 secondi di combattimento.

Le due medaglie di bronzo sono state Chiara Meucci e Alicia Meille che hanno battuto rispettivamente Chiara Bonechi e Marta Damiani.

 

Nella categoria oltre i 78 chilogrammi il titolo di Coppa Italia 2011 è andato alla Campionessa Assoluta in carica Tania Ferrera che ha superato l’ostica Marika Franchini per  tre shido a due.

La prima finalina ha assegnato la medaglia di bronzo a Luna Coppola a scapito di Rita Ughetti per yuko. La seconda si è conclusa con la vittoria per ippon di Giulia Zuliani su Jessica Zannoni.

 

La classifica per club ha visto in testa l’Isao Okano Cinisello, a seguire il Preneste Roma e sul gradino più basso del podio il Team Romagna.

 

Clicca qui per accedere alle videointerviste.

 

Le classifiche individuali complete:

 

Cat. 48

1) Ilaria Ugon

2) Lucilla Zappa

3) Angelina Bombara

3) Francesca Milani

5)Tiziana Salvatore

5) Maddalena Maisto

7) Anna Doffini

7) Patrizia De Luigi

Cat. 52

1) Anna Bartole

2) Elisa Mazzetti

3) Maserin Sara

3) Fabiola Pidroni

5) Elena Scialpi

5) Veronica Gabrielli

7) Agnese Consani

7) Sara Marocchi

Cat. 57

1) Valeria Raimondi

2) Anna Righetti

3) Francesca Ripandelli

3) Myriam Auteri

5) Sara Chiari

5) Angela Biancucci

7) Fabiola Roma

7) Simona Abate

Cat. 63

1) Carola Paissoni

2) Giorgia Dalla Corte

3) Giulia Aragozzini

3) Giulia Vario

5) Alice Perin

5) Bintu Fofana

7) Ester Grosso

7) Sara Furegato

Cat. 70

1) Giuseppina Macrì

2) Gabriella Lucà

3) Francesca Busto

3) Federica Tuccio

5) Dalila Sina

5) Sara Marignani

7) Cecilia Calvigioni

7) Silvia Selmi

Cat. 78

1) Miranda Giambelli

2) Debora Vendrame

3) Alicia Meille

3) Chiara Meucci

5) Marta Damiani

5) Chiara Bonechi

7) Chiara Sartini

7) Natasha Di Fabio

Cat. +78

1) Tania Ferrera

2) Marika Franchini

3) Luna Coppola

3) Giulia Zuliani

5) Rita Ughetti

5) Jessica Zannoni

7) Maddalena Turturo

7) Annarita Trotta

 

 

 


 

PRIMA GIORNATA – RISULTATI MASCHILI

 

La prima giornata della Coppa Italia di Fidenza 2011 organizzata dal Kyu Shin Do Kai del maestro Rubini si è svolta secondo programma. Il Club di Fidenza ha offerto agli atleti, tecnici e pubblico presente un’ottima organizzazione nel Palasport intitolato al prof. Pratizzoli, essendo stata molto sensibile tanto da essersi preoccupata di fornire il transfer dall’hotel al luogo di gara e viceversa, cosa non così ovvia negli ultimi anni.

La classifica per club ha visto in testa a parimerito lo Star Judo Club Napoli eil  Nippon Club Napoli. A seguire l’Akiyama Settimo.

 

La giornata odierna si è conclusa con la vittoria di tre atleti trentacinquenni, che a causa del nuovo regolamento appena introdotto non potranno più prendervi parte dalla prossima edizione, quando compiranno il 36° anno di età. Si tratta di Angelo Vitale per la categoria dei 90 kg, di Yosvane Despaigne nella categoria al limite dei 100 kg e di Nicola Brandolini nella categoria oltre i 100 kg.

 

Guardiamo nel dettaglio i risultati fin adesso conseguiti dagli atleti partecipanti.

 

Nella categoria al limite dei 60 kg ha vinto l’atleta torinese Roberto Maserin su Biagio Stefanelli per ippon di O Soto Gari.

Gli altri terzi sono stati il siciliano Angelo Lanzafame, che si è imposto sul torinese Alessio Siciliano per wazari di Ko Uchi Maki Komi, e il napoletano Carmine Di Loreto sul compaesano Antonio Campese per ippon.

La categoria al limite dei 66 kg registrava 66 partecipanti. Ad imporsi è stato il napoletanoAntonio Chianese grazie ad un bellissimo ippon di Sasai Tzuri Komi Ashi a scapito del bronzo assoluto Matteo Piras.

Antonio ha disputato sei incontri: ha superato in ordine Paolo Levi, Fabio Pucci, Maximiliano Bozzo, Antonio Mattiello, mentre in semifinale si è imposto sull’altro napoletano Vincenzo Vingelli.

In questa categoria i terzi classificati sono stati il fratello d’arte Davide Faraldo e il sicilianoLuca La Fauci.

Nella categoria dei 73 kg erano 69 gli atleti partecipanti. Ad imporsi su tutti è stato il sicilianoMario Strazzeri, che nell’incontro di finale ha segnato un ippon durante il golden score contro l’atleta toscano Simone Gori. Anche per Mario sei incontri disputati. Al primo turno eliminatorio si è imposto su Federico Lai, al secondo su Francesco Messina, poi su Daniele Alfano, poi ancora su Andrea Lamorte e, prima di affrontare la finale, ha superato l’atleta egiziano Usama Saleh. Quest’ultimo si è poi piazzato al terzo posto imponendosi su Ermes Tosolini, mentre l’altro terzo classificato di questa categoria è risultato Gennaro Palumbo che si è imposto sul meneghino Francesco Mosca.

Negli 81 kg si è imposto il padrone di casa Riccardo Rubini sul napoletano Giuseppe Barbatograzie ad un bellissimo Ura Nage. Gli altri terzi sono stati l’altro napoletano Raffaele D’Alessandro, che si è imposto sull’avversario grazie ad uno strangolamento a un minuto dalla fine, e Moreno Rispo di wazari a scapito del meneghino Michele Ambrosio.

Nei 90 kg finale tutta napoletana che ha visto scontrarsi Angelo Vitale con il giovanissimo Mirko Pinto che ha sferrato un bellissimo Seoi Nage. Calogero Palumbo ha vinto grazie ad un Harai Maki Komi a scapito di Micheal Gentili. Alessandro Boldetti è l’altra medaglia di bronzo nei 90 kg che ha segnato un ippon di O Soto Gari su Gianluca Gustin.

A riconfermarsi per la quinta volta è stato il cubano naturalizzato Yosvane Despagne che ha superato l’atleta genovese Federico Cavanna per ippon di Sumi Gaeshi. Le due medaglie di bronzo sono state Vincenzo D’Arco e Luca Perino che si sono imposti rispettivamente sul camerunense Rostand Melaping e sul pugliese Francesco Iannone.

Nella categoria dei pesi massimi si ripropone un duello già visto tra l’atleta veneto Alessio Leo e l’atleta bolognese Nicola Brandolini, con la vittoria di quest’ultimo avvenuta durate il golden score. I due terzi classificati sono stati Raffaele D’Agostino e Massimo Laurenzi.

 

60 kg

1) Roberto Maserin

2) Biagio Stefanelli

3) Angelo Lanzafame

3) Carmine Di Loreto

5) Alessio Siciliano

5) Antonio Campese

66 kg:

1) Antonio Chianese

2) Matteo Piras

3) Davide Faraldo

3) Luca La Fauci

5) Antonio Mattiello

5) Michele Vingelli

73 kg:

1) Mario Strazzeri

2) Simone Gori

3) Usama Mahmoud Saleh

3) Gennaro Palumbo

5) Ermes Tosolini

5) Francesco Mosca

81 kg:

1) Riccardo Rubini

2) Giuseppe Barbato

3) Raffaele D’Alessandro

3) Moreno Rispo

5) Michele Ambrosio

5) Prisco Casertano

90 kg:

1) Angelo Vitale

2) Mirko Pinto

3) Calogero Marco Palumbo

3) Alessandro Boldetti

4) Michael Gentili

5) Gianluca Gustin

100 kg:

1) Terry Despaigne

2) Federico Cavanna

3) Luca Perino

3) Vincenzo D’Arco

5) Francesco Iannone

5) Rostand Melaping

+100 kg:

1) Nicola Brandolini

2) Alessio Leo

3) Raffaele D’Agostino

3) Massimo Laurenzi

5) Alex Taglianetti

5) Siegmar Lamprecht

 

 

 

 


Commenta con Facebook

commenti