Conclusa la seconda parte del Campionato Italiano U15 Maschile

Conclusa la seconda parte del Campionato Italiano U15 Maschile

Flavio Petruzzelli (45), Leonardo Piccolo (60), Nosa Bright Maddaloni (66), Dario Praiotto (73) e Riccardo Giaconi (81) sono i neo Campioni d’Italia U15 assegnati nel pomeriggio. Si aggiungono ai nel Campioni Italiani assegnati nella prima parte della giornata Valerio Accogli (40), Gabriel Fiorentino (50), Valerio Ferro (55) e Jean Carletti (+81). Nella classifica per società, l’Akiyama Settimo Torinese s’impone su tutti. Alle sue spalle troviamo in ordine Banzai Cortina e Airon Judo 90.

Pubblicato da Ennebi il 2 dic 2017 in Ostia

Si conclude anche la seconda ed ultima parte del Campionato Italiano Esordienti B in corso di svolgimento questo fine settimana presso il Pala FIJLKAM di Ostia. Dopo l’assegnazione dei titoli italiani U15 nella prima parte della mattinata, conquistati da Valerio Accogli (40), Gabriel Fiorentino (50), Valerio Ferro (55) e Jean Carletti (+81), sono stati assegnati anche i titoli delle categorie 45, 60, 66, 73 ed 81 kg.

Nei 45 kg, Davide Berghi e Flavio Petruzzelli giungono in finale. L’incontro diretto da Gianluca Ricciotti si chiude al golden score con la vittoria di Flavio grazie ad un waza-ari conseguito su un contro attacco. Per quanto riguarda le finali per il bronzo, Marco Sarlenga s’impone su Pietro Andreini, mentre Alessio Casale chiude al golden score su Manuel Misoaga grazie ad hansuku make per somma di ammonizioni.

Nei 60 kg arrivano alla finalissima Richard Alex Naghi e Leonardo Piccolo. Alex passa in vantaggio su azione di arai goshi. Leonardo restituisce il waza-ari con un ko uchi gari fulmineo e poi replica con un contro attacco su uchi mata. Nella medesima maniera Leonardo consegue il terzo waza-ari nell’azione immediatamente successiva. Concluso il tempo regolamentare, l’arbitro centrale Mario Daminelli non può che assegnare la vittoria a Leonardo Piccolo che si laurea Campione d’Italia U15 . Vincenzo Pelligra e Andrea Raffaeli occupano la terza posizione di questa categoria. Si fermano in quinta piazza Simone Aversa e Alessio Isoni.

Nei 66 kg il fratello d’arte Nosa Bright Maddaloni affronta Edoardo Fanelli. Vinicio Tagliavia dirige l’incontro dove Nosa Bright passa in vantaggio a 53 secondi dalla fine dell’incontro per poi chiuderlo definitivamente con un fulmineo o soto gari a 3 secondi dalla fine del tempo regolamentare. Complimenti! Enrico Signorini si piazza al terzo posto dopo aver superato nella finale per il bronzo Davide De Berti. Sul podio gli fa compagnia Paolo Faccio che nella finale per il bronzo supera Francesco Trua.

Nei 73 kg si affrontano in finale Leonardo Zorzi e Dario Praiotto nell’incontro officiato da Mario Vecchi. L’atleta torinese mette a segno due waza-ari di fila, il primo su contro attacco di uchi mata, il secondo su o soto gari. Infine, Dario chiude definitivamente l’incontro a 30 secondi dalla fine grazie ad un ura nage da manuale. Francesco Basso e Raffaele Verdirame occupano la terza piazza a pari merito. Si fermano invece ai piedi del podio Gabriele Cappellani e Pasquale Oliverio.

Negli 81 kg i due finalisti sono Marco Ippolito Maccione e Riccardo Giaconi. Gianfranco Pizzimenti non può che prendere atto dell’ippon di seoi nage in ginocchio conseguito da Riccardo, assegnandogli la vittoria in soli 20 secondi. Si piazzano sul terzo gradino del podio Mattia Boscolo che vince la finalina a scapito di Leonardo Satoru Aloisi e Jacopo Pluchino che s’impone nel suo ultimo incontro su Davide Cossu.

Nella classifica per società, l’Akiyama Settimo Torinese s’impone su tutti. Alle sue spalle troviamo in ordine Banzai Cortina e Airon Judo 90.

Domani sarà la volta delle categorie femminili.

Leggi anche:

CONCLUSA LA PRIMA PARTE DEL CAMPIONATO ITALIANO U15


Commenta con Facebook

commenti