Ci risiamo: al Grand Prix di Zagabria l’Italia è assente

Ci risiamo: al Grand Prix di Zagabria l’Italia è assente

Sembra quasi che le Olimpiadi di Rio non ci abbiano insegnato un bel niente. E’ un peccato madornale, perché Zagabria è una località relativamente vicina all’Italia ed una trasferta a proprie spese sarebbe stata senza dubbio molto più abbordabile di una tappa del world tour in Oceania, Sud America o qualche altra recondita località europea. Un dato è certo: Francia, Russia, Germania, Slovenia, Romania, Spagna, Slovacchia, Serbia e persino gli Stati Uniti sono a Zagabria. E tante altre nazioni lo stesso.

Pubblicato da Ennebi il 23 set 2016 in Berlino, GER

Alla tappa croata del World Tour che ha avuto inizio questa mattina l’Italia è assente.

Se da un lato è comprensibile l’assenza di alcuni atleti della nazionale Italiana maggiore, che nei nei giorni scorsi sono volati in Giappone, dall’altra non si capisce come mai una gara inserita negli ultimi anni nella lista delle competizioni “aperte” per quegli atleti che raggiungono determinati requisiti, è stata quest’anno chiusa alla libera partecipazione e – come se non bastasse – tale decisione è stata presa con un preavviso di pochissime settimane.

Sembra quasi che le Olimpiadi di Rio non ci abbiano insegnato un bel niente. E’ un peccato madornale, perché Zagabria è una località relativamente vicina all’Italia ed una trasferta a proprie spese sarebbe stata senza dubbio molto più abbordabile di una tappa del world tour in Oceania, Sud America o qualche altra recondita località europea.

Ma a cosa è dovuto questo cambio di strategia? Non è forse chiaro che il sistema delle gare “aperte” rappresenta la base per la crescita di tutto il nostro movimento? Il mondo del judo ha diritto ad un chiarimento in merito.

Se la voce che gira negli ambienti federali è vera, ovvero che fino a gennaio, quando si svolgeranno i Campionati Italiani Assoluti, non vi saranno gare “aperte”, allora dobbiamo fare qualcosa subito e chiedere ad alta voce un cambio di passo imminente.

Un dato è certo: Francia, Russia, Germania, Slovenia, Romania, Spagna, Slovacchia, Serbia e persino gli Stati Uniti sono a Zagabria.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLE POUL E AI RISULTATI

 


Commenta con Facebook

commenti