Chiara Lisoni oro a Teplice nei Cadetti. Alessandro Aramu bronzo

Chiara Lisoni oro a Teplice nei Cadetti. Alessandro Aramu bronzo

A Teplice in Repubblica Ceca si è conclusa nel fine settimana appena concluso l’Europ Cup cadetti. Le medaglie conquistate dall’Italia sono arrivate grazie a Chiara Lisoni, medaglia d’otro al limite dei 63kg; ad Alessandro Aramu, medaglia di bronzo nei -55kg. Nonostante la massiccia presenza di molti azzurrini, pari a quella dei padroni di casa, che mostra determinazione, voglia di mettersi in gioco e di fare esperienza, solo due di loro (ovvero il 5%) sono riusciti a raggiungere il podio.

Pubblicato da Lauda il 19 apr 2016 in Brazzaville, Congo

A Teplice in Repubblica Ceca si è conclusa nel fine settimana appena concluso l’Europ Cup cadetti, valida per l’IJF World Cadet Tour, dove l’Italia si e’ presentata sul tatami con 44 atleti, rispettivamente, 24 nelle categorie maschili e 20 nelle categorie femminili, classificandosi al quinto posto nel medagliere per nazioni. Le medaglie conquistate sono arrivate grazie a Chiara Lisoni, medaglia d’otro al limite dei 63kg; ad Alessandro Aramu, medaglia di bronzo nei -55kg. Nonostante la massiccia presenza di molti azzurrini, pari a quella dei padroni di casa, che mostra determinazione, voglia di mettersi in gioco e di fare esperienza, solo due di loro (ovvero il 5%) sono riusciti a raggiungere il podio.

Partendo dalle categorie femminili è Chiara Lisoni a far suonare l’inno di Mameli nel pala sport di Teplice con 5 incontri vinti per lei, mostrando un ottimo livello tecnico e tattico nella gestione degli incontri. Partendo dal primo incontro, Chiara si lascia alle spalle per differenza di sanzioni (due a uno) la tedesca Tarah Stumpp; agli ottavi di finale incalza un ippon a scapito della polacca Magdalena Jarkowska dopo un minuto e tre secondi d’incontro; ai quarti di finale un altro ippon se lo becca l’olandese Romee Den Hartog dopo tre minuti e 46 secondi, consentendo così a Chiara di affrontare la semifinale contro la serba Jovana Obradovic, superata anche’essa grazie ad uno yuko al golden score; nella finale, Chiara affronta la croata Lucija Babic che supera per ippon dopo tre minuti e ventisei secondi.

Nella categoria dei super leggeri è Alessandro Aramu a dire la sua, con una meritata medaglia di bronzo. Alessandro parte dai sedicesimi, dove affronta l’olandese Adim Belkaid, superato per differenza di sanzioni; l’incontro successivo lo vede affrontare il turco Salih Yildiz, superato anch’esso per una differenza di sanzioni; ai quarti di finale s’impone per uno yuko contro il britannico Joshua Giles; in semifinale arriva inceve la battuta di arresto per Alessandro che purtroppo viene fermato per uno yuko dal serbo Nermanja Milic; Alessandro affronta il turco Abdullah Ozcan nella finalina per il terzo posto, che si aggiudica grazie ad una differenza di sanzioni di tre a uno.


Commenta con Facebook

commenti