A Budapest è la giornata di Gwend, Marconcini ed Esposito

A Budapest è la giornata di Gwend, Marconcini ed Esposito

Quest’oggi sono tre gli azzurri in gara nella Papp László Arena di Budapest, tutti con buone possibilità di conquistare una medaglia iridata: si tratta di Edwige Gwend, Matteo Marconcini ed Antonio Esposito.

FOTO: FIJLKAM

Pubblicato da Ennebi il 31 ago 2017 in Budapest

Quest’oggi sono tre gli azzurri in gara nella Papp László Arena di Budapest, tutti con buone possibilità di conquistare una medaglia iridata: si tratta di Edwige Gwend, Matteo Marconcini ed Antonio Esposito.

Per l’azzurra parmense il primo turno non dovrebbe creare problemi di sorta, quanto meno sulla carta. Edwige, numero 14 al mondo, affronterà l’atleta greca Boukouvala. Ad aspettare l’azzurra al turno successivo c’è la numero 7 al mondo Haecker. In caso dovesse andare avanti, come tutti ci auguriamo, l’azzurra incontrerà ai quarti di finale la numero 2 al mondo, l’austriaca Kathrin Unterwurzacher. Una delle favorite per la vittoria è Tina Tstenjak, che nel 2015 ha vinto il primo titolo mondiale per la Slovenia. Anche la numero 4 al mondo, la tedesca Martyna Trajdos è una delle pretendenti al titolo iridato. Che dire invece della britannica Alice Schlesinger, numero 4 al mondo che potenzialmente affronterà l’atleta tedesca ai quarti di finale. Le due atlete francesi in questa categoria sono invece nella stessa poul e potrebbero scontrarsi nei quarti di finale. ci riferiamo ovviamente al mastino Clarisse Agbegnenou e a Margaux Pinot.

Sul fronte maschile, anche Matteo Marconcini ha un primo incontro abbordabile contro il montenegrino Srdjan Mrvaljevic. Matteo potrebbe incontrare agli ottavi di finale la teste di serie Attila Ungvari, che dalla sua parta avrà sicuramente il tifo del proprio pubblico. Antonio Esposito invece affronta al primo turno il portoghese Anri Egutidze. Anche lui potrebbe incontrare agli ottavi di finale la testa di serie, il brasiliano Victor Penalber. Tra i favoriti di questa categoria non possiamo dimenticare il bronzo olimpico Takanori Nagase. Anche il russo Alan Khubetsov, attuale numero 1 al mondo in seguito al dimezzamento dei punti dei medagliati olimpici, potrebbe dire la propria. Questi potrebbe incontrare in semi finale proprio il connazionale Khasan Khalmurzaev, campione olimpico di Rio. Da non sottovalutare la medaglia di Londra 2012, il canadese Antoine Valois Fortier.

SEGUI LA DIRETTA CLICCANDO QUI

NEIL ADAMS SULLE NUOVE REGOLE ARBITRALI E SULLO SHIDO ASSEGNATO A FABIO BASILE

Guida Mondiali 2017

 

 

 


Commenta con Facebook

commenti