Bratislava: due ori (e 1/2) per l’Italia

Bratislava: due ori (e 1/2) per l’Italia

Bratislava: due ori (e mezzo) per l’Italia – Nel week end appena trascorso si e’ svolta l’Europ Cup Senior a Bratislava alla quale hanno partecipato 237 atleti da 24 nazioni: con due primi e tre terzi posti, l’Italia si e’ classificata al terzo posto nel medagliere alle spalle di Polonia (4-2-1) e Slovacchia (2-1-2). Oro anche per l’italo australiana Miranda Giambelli.

Pubblicato da Ennebi il 8 set 2014 in Bruxelles

Nel week end appena trascorso si e’ svolta l’Europ Cup Senior a Bratislava alla quale hanno partecipato 237 atleti da 24 nazioni: con due primi e tre terzi posti, l’Italia e’ stata la terza Nazione nel medagliere alle spalle di Polonia (4-2-1) e Slovacchia (2-1-2).

Domenico Di Guida ha vinto nella categoria al limite dei 100 kg superando in ordine il polacco Wiktor Tworzydlo, lo svizzero Patrick Moser, i due ucraini Oleksandr Romanyuk e Vladyslav Dibrova.

L’altro oro e’ arrivato da Anna Righetti nei 57 kg, categoria particolarmente piena di atlete azzure.

eju-101690

L’atleta veneta ha registrato tre vittorie superando in ordine l’olandese Michele Mensonides, ancora una volta la connazionale Monica Iacorossi e infine la tedesca Swantje Kaiser. Monica ha poi ultimato la sua corsa al terzo posto, dove nella finale per il bronzo ha superato Francesca Ripandelli.
Terza piazza anche per Angela Giamattei nella categoria al limite dei 48 kg e per Chiara Meucci nella categoria al limite dei 78 kg. Stessa categoria dove ha primeggiato la meneghina Miranda Giambelli alla sua prima competizione con i colori dell’Australia. Infatti, la giovane atleta e’ nata in Australia e’ si e’ trasferita alle porte di Milano da piccolina. Ora, dopo aver trascorso  un periodo di un paio di anni a Sydney e’ stata definitivamente naturalizzata. La sua vittoria arriva dopo un infortunio che ha costretto l’italo-austrtaliana ad un periodo forzato di stop. Sentiremo sicuramente ancora parlare di lei e della sua corsa olimpica con i colori australiani.


Commenta con Facebook

commenti