Con Bellandi poker azzurro agli EYOF di Tbilisi

Con Bellandi poker azzurro agli EYOF di Tbilisi

Con  Alice Bellandi arriva il poker d’oro per gli azzurrini di Tbilisi: riscattando l’Italia dalla battuta d’arresto della terza giornata la bresciana ha sbaragliato i 70 kg conquistando il gradino più alto del podio al Festival Olimpico della Gioventù Europea. Dopo il bronzo conquistato agli europei under 18 di Sofia, Alice si è confermata tra [...]

Pubblicato da AC il 1 ago 2015 in Monza

Con  Alice Bellandi arriva il poker d’oro per gli azzurrini di Tbilisi: riscattando l’Italia dalla battuta d’arresto della terza giornata la bresciana ha sbaragliato i 70 kg conquistando il gradino più alto del podio al Festival Olimpico della Gioventù Europea.www.eju.net1

Dopo il bronzo conquistato agli europei under 18 di Sofia, Alice si è confermata tra le più grandi, esordendo con potenza sulla greca Sarvanioudou, superata di ippon, quindi eliminando per waza-ari l’olandese De Voogd e per yuko la croata Prodan, in semifinale. La finalissima è stata un’apoteosi azzurra con Alice in stato di grazia sulla montenegrina Jovana Pekovic: le sono bastati ventotto secondi per inquadrare l’avversaria e schiantarla con un formidabile tai-otoshi per conquistare la medaglia d’oro, riscattandosi con gli interessi delle due sconfitte subite dalla stessa ostica Pekovic, nel corso della stagione.

Giornata più sfortunata per l’altra azzurra in gara: Chiara Lisoni si è fermata al primo turno con la greca Mina Agneta Ricken, affrontata in uno stato non ottimale dovuto ad un risentimento gastro-intestinale.

L’Italia si conferma dunquwww.eju.net4e al comando del medagliere per nazioni: con quattro ori, un argento e due bronzi gli azzurri prendono le distanze dai padroni di casa, che con la doppietta femminile della terza giornata avevano insidiato il vantaggio italiano. Va osservato in vero che se la terza giornata dell’EYOF georgiano sia stata ufficialmente senza medaglie azzurre, dopo la sconfitta del talentuoso Giacomo Gamba, fermato in nona piazza al suo caparbio esordio internazionale, l’Italia abbia comunque brillato sotto la bandiera rumena grazie a Razvan Ciolan, nato e cresciuto ed attualmente in forze alla Fitness dei maestri Ferro: il rumeno di borgata ha infatti conquistato la seconda piazza nei 73 kg, confermando il valore della scuola italiana.

Nell’ultima giornata di gara, a difendere il primato azzurro sul tatami di Tbilisi ci saranno Marco Truffo e Annalisa Calagreti.

 

Clicca qui per i risultati

Clicca qui per la diretta streaming

image

 

 


Commenta con Facebook

commenti