Baku: silenzio d’Italia

Baku: silenzio d’Italia

Conclusi in silenzio gli European Games di Baku per la squadra italiana, almeno per quel che riguarda le gare individuali: i quattro azzurri in gara oggi sono stati fermati tutti al secondo turno. Elisa Marchiò superata con quattro sanzioni la lituana Jablonskyte, è stata eliminata dall’ippon dell’ucraina Kindzerska; Assunta Galeone si è invece imposta di [...]

Pubblicato da AC il 27 giu 2015 in Monza

Conclusi in silenzio gli European Games di Baku per la squadra italiana, almeno per quel che riguarda le gare individuali: i quattro azzurri in gara oggi sono stati fermati tutti al secondo turno.

Elisa Marchiò superata con quattro sanzioni la lituana Jablonskyte, è stata eliminata dall’ippon dell’ucraina Kindzerska; Assunta Galeone si è invece imposta di ippon sulla padrona di casa Hasanli, ma non ha potuto evitare la pioggia di sanzioni della “campionissima” francese Audrey Tcheumeo; Walter Facente è partito alla grande col polacco Ciechomski ma sono bastati pochi al russo Denisov per tagliargli la strada in modo ineluttabile; infine Mimmo di Guida ha schiantato Jurisic nell’incontro di apertura ma non c’è stato nulla da fare con la vecchia conoscenza belga Toma Nikiforov.

Le medaglie d’oro di oggi sono andate a Olanda,Francia,Russia e Georgia. A portare il terzo titolo continentale in Olanda ci ha pensato Marhinde Verkerk nella finalissima dei 78 kg si è imposta sulla tedesca Luise Malzahn; le medaglie di bronzo sono andate ad un’altra olandese Guusje Steenhuis e alla slovena Anamari Velensek; Emilie Andéol, ha conservato la corona d’Europa, imponendosi tra le supermassime sulla tedesca Jasmin Kulbs; in terza piazza l’ucraina Svitlana Iaromka e la turca Belkız Zehra Kaya. Kirill Denisov ha conquistato il titolo dei 90 kg,  spodestando dal trono d’Europa Varlam Liparteliani; i bronzi sono andati al greco Ilias Iliadis e all’olandese Guillaume Elmont; anche nei 100 kg il campione uscente Lukas Krpalek si è dovuto accontentare della medaglia d’argento dietro all’eterno secondo, Henk Grol che dopo sette anni ritorna a dominare l’Europa; sul terzo gradino del podio il francese Cyrille Maret ed il belga Toma Nikiforov. Nei supermassimi senza Teddy Riner, la medaglia d’oro è andata al georgiano Adam Okruashvili che nella finalissima si è imposto sull’israeliano Or Sasson; di bronzo il giovane ucraino Iakiv Khammo e il gigante russo Renat Saidov.

A Vincere il medagliere per nazioni è stata una Russia “in Gamba”, che ha conquistato tre ori, un argento e quattro bronzi, davanti ad Olanda (3 0 5) e Georgia (2 2 1).  La nazione più medagliata è invece stata la Germania che ha messo sul podio ben nove atleti degli undici che hanno disputato una finale.

Domani gli European Games proseguiranno con la gara a squadre a cui l’Italia parteciperà con il solo team femminile: le azzurre esordiranno di fronte alla Slovenia, prima dell’eventuale semifinale con le francesi, campionesse in carica. L’auspicio è che il gruppo possa ardire laddove i singoli non sono arrivati: in bocca al lupo!

 

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per l’aggiornamento online dei tabelloni a squadre

Clicca qui per la diretta streaming “alternativa”

 

index1


Commenta con Facebook

commenti