Azzurrissima Tbilisi

Azzurrissima Tbilisi

E’ azzurro, azzurrissimo il cielo di Tbilisi nella prima giornata degli EYOF 2015: quattro gli azzurrini in gara, quattro le medaglie conquistate, con l’Italia che apre il Festival Olimpico della Gioventù Europea in testa al medagliere. Due ori con Biagio D’Angelo e Sofia Petitto, due bronzi con Luca Carlino e Arianna Galliani hanno fatto sognare [...]

Pubblicato da AC il 29 lug 2015 in Monza

E’ azzurro, azzurrissimo il cielo di Tbilisi nella prima giornata degli EYOF 2015: quattro gli azzurrini in gara, quattro le medaglie conquistate, con l’Italia che apre il Festival Olimpico della Gioventù Europea in testa al medagliere.

Due ori con Biagio D’Angelo e Sofia Petitto, due bronzi con Luca Carlino e Arianna Galliani hanno fatto sognare lo squadrone guidato da Nicola Moraci e Laura Di Toma, già protagonista di un ottimo europeo all’inizio di luglio a Sofia.biagio2

Già bronzo agli Europei cadetti in Bulgaria, Biagio D’Angelo ha sbaragliato i 50 kg, imponendosi con caparbietà su tutti i suoi avversari: il napoletano ha eliminato per ippon il francese Lambert ed il ceco Vopat, approdando alla finalissima con lo svizzero Paul Ronchi: grande equilibrio nello scontro tra i due ed una sanzione di differenza a chiudere l’incontro a favore dell’azzurro che si è confermato ai vertici d’Europa.

sofiaAlla calabro-torinese Sofia Petitto l’oro dei 44 kg: convocata agli EYOF come riserva, in seguito allo stop forzato di Michela Fiorini, l’azzurra ha dimostrato di non essere seconda a nessuno, rimettendo in pari la bilancia continentale dopo il podio mancato per un soffio ai Campionati Europei. Sofia ha superato per ippon la slovena Mercnik, per waza-ari l’ostica inglese Piechota ed in finale è stata una sanzione di differenza ad incoronarla campionessa sull’avversaria più temibile, la spagnola Laura Martinez Abelenda, che l’aveva superata a Sofia agli ultimi europei.carlo

Si è confermato sul terzo gradino del podio Luca Carlino, già bronzo europeo nei 55 kg a Sofia. Partito alla grande con l’elvetico Schwander, il talentuoso torinese ha ceduto di misura all’azero Karamat Huseynov al secondo turno; ai recuperi Luca ha eliminato per ippon sia il serbo Milic che il portoghese Mendes, conquistando la finale con tre yuko inflitti all’esperto iseraelinaio Tomer Golomb, in un incontro al cardiopalma.

ariBronzo infine per la brianzola Arianna Galliani: in una categoria “compatta”, Arianna ha subito la russa Anastasiia Kuterina ed ha conquistato la finale con la bulgara Tsvetomira Dimitrova, out per infortunio.

“E’ stata una giornata memorabile” ha commentato Nicola Moraci al termine della gara “Lo ripeto per l’ennesima volta: i fatti mostrano che grazie ai sacrifici delle società e dei genitori di questi ragazzi e – se mi è concesso – del clima che con la nostra esperienza siamo riusciti ad instaurare all’interno della squadra, il livello del judo giovanile italiano è ai vertici europei e mondiali. Il progetto che io e la CNAG dodici anni fa abbiamo condiviso con l’allora presidente Pellicone si è rivelato vincente. Sono molto soddisfatto del risultato di oggi e mi auguro che domani possa essere ancora migliore”

Unica nazione a centrare quattro volte il podio nella prima giornata, l’Italia guida virtualmente il medagliere del Festival Olimpico davanti ad Azerbaijan, Modavia e Russia.

Dopo la prima sanzionale giornata, l’Italia oggi punta ancora in alto con Manuel Lombardo, Giovanni Esposito e Giulia Santini.

 

Clicca qui per i risultati

Clicca qui per la diretta streaming

Clicca qui per il commento EJU della prima giornata

 

 

image

 

 


Commenta con Facebook

commenti