Azzurrini: ancora medaglie!

Azzurrini: ancora medaglie!

Non si ferma la corsa internazionale dei giovani azzurri impegnati a Bielsko Biala, in Polonia, e a  Deva, in Romania, nei rispettivi circuiti dell’IJF World Tour. Protagonisti di una lunga e caparbia caccia alla medaglia, Gabriele Sulli ed Alessandra Prosdocimo hanno ripagato l’impegno e la costanza profusa da tempo con un argento ed un bronzo. [...]

Pubblicato da AC il 18 mag 2014 in Monza

Non si ferma la corsa internazionale dei giovani azzurri impegnati a Bielsko Biala, in Polonia, e a  Deva, in Romania, nei rispettivi circuiti dell’IJF World Tour. Protagonisti di una lunga e caparbia caccia alla medaglia, Gabriele Sulli ed Alessandra Prosdocimo hanno ripagato l’impegno e la costanza profusa da tempo con un argento ed un bronzo.

Nell’ultima tappa del circuito internazionale under  18 prima dell’europeo di Atene, in Polonia si sono dati battaglia oltre 500 atleti per ventotto nazioni. Con Gabriele Sulli, altri quattordici italiani in gara tra cui Alessandro Aramu, Giulia Santini, Chiara Cacchione ed Elena Pedaletti, fermati al nono posto dopo un percorso egregio; Luca Caggiano, Fabrizio Magozzi, Cesare Zelli, Alessandro Massardo,  Lucrezia Carletti, Ludovica Lentini, Annamaria Narducci, Simona Pollera, Ilaria Qualizza ed Alessia Ritieni non sono riusciti ad ingranare per mettersi sulla strada della medaglia. Diversamente, ad una settimana dal quinto posto agrodolce di Teplice, Gabriele Sulli è riuscito a completare l’impresa con una performance brillante: a fermarlo soltanto il kazako Sembayev Madiyar nell’incontro di finale, dopo quattro incontri in cui si è imposto con superiorità sull’ucraino Kryvytskiy, sull’olandese Vermeulen, sullo sloveno Vidmar e sul moldavo Andries.

Sette junior hanno invece rappresentato l’Italia alla prima edizione dell’European Cup di Deva, introdotta dopo la sospensione della tappa ucraina del circuito internazionale. Best performer Alessandra Prosdocimo, tornata a sorridere dal terzo gradino del podio dei 70 kg dopo parecchi mesi lontani dalla ribalta internazionale; partita bene con la rumena Pantea, l’azzurra non è riuscita ad interpretare al meglio l’incontro con l’ostica russa Zolinkova, cedendo il passo per due sanzioni; senza darsi per vinto, il carrarmato trevigiano ha affrontato con determinazione i recuperi eliminando la moldava Zaharia e la serba Stankovic e quindi acciuffando la medaglia per differenza di sanzioni con l’olandese Natascha Ausma . Tra gli altri azzurri a Deva, i migliori sono stati Nicolas Damico, arrivato ad un passo dalla medaglia nei 100 kg, Sara Romano e Melora Rosetta settima classificate; nulla di fatto per Alessio Siciliano, Irene Mungai, Samata Fiandino.

Giornata no per i coraggiosi senior impegnati nell’European Cup di Oremburg: per Matteo Medves, Diego Cressi e Paolo Silistrini, è stato incontenibile l’impeto russo che ha portato i padroni di casa sul podio per ben 34 volte.

 

Clicca qui per i risultati:

Bielsko Biala

Deva

Orenburg

 


Commenta con Facebook

commenti