Astana: Gwend e Ciano eliminati

Astana: Gwend e Ciano eliminati

E’ un’Italia che combatte quella della quarta giornata dei Campionati Mondiali di Astana: combatte, ma si ferma davanti agli scogli più aguzzi. Partiti bene, Edwige Gwend ed Antonio Ciano sono stati infatti bloccati da due fuoriclasse: Tina Trstenjak oggi indomabile e regina dei 63 kg e Loic Pietri, fermato nella finale degli 81 kg solo [...]

Pubblicato da AC il 27 ago 2015 in Lignano Sabbiadoro

E’ un’Italia che combatte quella della quarta giornata dei Campionati Mondiali di Astana: combatte, ma si ferma davanti agli scogli più aguzzi. Partiti bene, Edwige Gwend ed Antonio Ciano sono stati infatti bloccati da due fuoriclasse: Tina Trstenjak oggi indomabile e regina dei 63 kg e Loic Pietri, fermato nella finale degli 81 kg solo dal cyborg nipponico Takanori Nagase.

Edwige ha infatti superato la messicana Toral e la svedese Bernholm, ingabbiate con micidiale precisione, ma al terzo turno a prendere il sopravvento è stata la slovena futura campionessa iridata: dopo una prima fase in grande equilibrio con l’eccezione di uno shido a favore dell’avversaria, Edwige ha perso il controllo della situazione in una fasi di transizione al suolo, restando prigioniera della morsa slovena.

Antonio, partito al primo turno con determinazione, ha invece eliminato il tunisino Ben Ammar, annientato sul piano tattico, ma è stato investito dalla furia francese di Loic Pietri che l’ha schiantato con un fulmineo reverse seoi-nage.

E’ un peccato per gli azzurri che con il buon vecchio “doppio recupero” avrebbero probabilmente potuto risalire in sella per arrivare all’ambito traguardo: il ritorno al vecchio sistema per europei, mondiali ed olimpiadi gioverebbe a noi come a molte altre nazioni, piccole e grandi! Ai nostri politici il compito di tessere le giuste trame internazionali per osare dove conta…

Le medaglie d’oro di oggi sono andate a Slovenia e Giappone; è targato Sankaku Celje il titolo iridato dei 63 kg, con l’indomita Tina Trstenjak capace di vessare la campionessa di Chelyabinsk 2014 Clarisse Agbegnenou (FRA); le imagemedaglie di bronzo sono andate alla campionessa asiatica Munkhazaya Tsedvesuren (MGL) e alla campionessa mondiale di Agadir 2010 Miku Tashiro (JPN). Il quarto oro giapponese è andato al collo del re del Master di Rabat Nagase Takanori che in finale ha ingabbiato il campione di Rio 2013 Loic Pietri (FRA) alla sua terza medaglia mondiale consecutiva. Sul terzo gradino del podio il campione panamericano Victor Penalber (BRA) e all vice-campione mondiale uscente Antoine Valois-Fortier (CAN).

Il Giappone mantiene e rafforza la leadership del medagliere per nazioni con quattro ori, due argenti e tre bronzi, seguito da Kazakhstan (1 1 0) e Corea del Sud (1 0 3) che si confermano al secondo e al terzo posto; tra le europee, insieme a Romania (0 2 0) e Russia (0 1 0), Slovenia (1 0 0) e Francia (0 2 1) fanno capolino nella top ten.

Domani sul tatami iridato di Astana Walter Facente nei 90 kg e Assunta Galeone nei 78 kg: il calabrese se la vedrà col cinese Cheng Xunzhao, la napoletana avrà invece a che fare con la britannica Natalie Powell.


Clicca qui per i risultati


logo_Astana



Trackbacks/Pingbacks

  1. Astana: Live Streaming - Day 5|italiajudo.com | do more be more - [...] qui per il live update dei tabelloni Clicca qui peril report della quarta giornata di gara Clicca qui ...
  2. Astana: Live Streaming - Day 6|italiajudo.com | do more be more - [...] qui per il live update dei tabelloni Clicca qui per il report della quinta giornata di gara ...

Commenta con Facebook

commenti