Astana: fermati Galeone e Facente

Astana: fermati Galeone e Facente

Una quinta giornata silente per gli azzurri impegnati ai Campionati Mondiali di Astana: Walter facente e Assunta Galeone purtroppo non hanno superato il primo turno, bloccati in partenza rispettivamente dal cinese Xunzhao Cheng e dalla britannica Natalie Powell. Oggi esordio mondiale anche per l’italo-australiana Miranda Giambelli, che nei 78 kg è stata eliminata da Myria [...]

Pubblicato da AC il 28 ago 2015 in Monza

Una quinta giornata silente per gli azzurri impegnati ai Campionati Mondiali di Astana: Walter facente e Assunta Galeone purtroppo non hanno superato il primo turno, bloccati in partenza rispettivamente dal cinese Xunzhao Cheng e dalla britannica Natalie Powell. Oggi esordio mondiale anche per l’italo-australiana Miranda Giambelli, che nei 78 kg è stata eliminata da Myria Sarah Mazouz (GAB).

Il tatami kazakho pare stregato anche per numerosi dei campionissimi, inghiottiti dal gorgo dei turni eliminatori: dopo Mudranov, Mogushkov, Khan-Magomedov e Isaev, dopo i semidei nipponici Ebinuma e Kengo, dopo Zantaraia, Shavdatuashvili, Scvortov, Silva, Menzes e Van Snick, eliminati in partenza nei giorni scorsi, oggi la ghigliottina iridata ha inaspettatamente tagliato la strada nei turni eliminatori a pezzi da novanta come Harrison, Iliadis, Sol, Gonzales e Aguiar.

Le medaglie d’oro della quinta giornata sono invece andate a Korea del Sud, Francia e Giappone. A conquistare i 90 kg è stato il sud coreano Dong Han Gwak, campione asiatico in carica e FullSizeRender1 vincitore dell’Universiade 2015: nella finalissima Gwak ha sorpreso sua altezza Kirill Denisov, alla sua quarta medaglia iridata. Le medaglie di bronzo sono ansate al collo della giovane promessa nipponica Mashu Baker e di Varlam Liparteliani (GEO) che ha confermato il suo posto sul podio di Chalyabinsk. Gevrise Emane è invece tornata a dominare i 70 kg: al terzo titolo iridato (2007 nei 70 kg, 2011 nei 63 kg), nell’incontro di finale la francese ha fulminato la new entry iberica Maria Bernabeu. Le medaglie di bronzo sono andate alla due volte campionessa del mondo (2013, 2014) Yuri Alvear (COL) e alla francese Fanny Estelle Posvite. Classe 1994, Mami Umeki conquista i 78 kg  tornando sul primo gradino del podio mondiale dopo l’oro iridato tra gli junior a Città del Capo 2001: in finale, la giapponese ha fermato al Golden Score la slovena del Sankaku Celje Anamari Velensek. Sul terzo gradino del podio la tedesca Luise Malzhan, già bronzo mondiale tra gli junior nel 2009, e alla campionessa mondiale di Rotterdam 2009 Marhinde Verkherk (2009).

Il medagliere per nazioni conferma la supremazia del Giappone, super-protagonista di Astana con cinque ori, due argenti e quattro bronzi. Alla Corea del Sud il secondo gradino del podio (2 0 3), seguito dalla Francia che con l’oro di oggi torna tra le grandi (1 2 2).

Domani l’ultimo azzurro sul tatami kazakho: nei 100 kg, Mimmo Di Guida affronterà il bulgaro Daniel Dichev.

 

Clicca qui per i risultati

 

 

logo_Astana

 

 


  1. comino says:

    beh…le classifiche le conosciamo tutti, la gara la vediamo in streaming, forse merita un commento l’arbitraggio a volte incredibile che oggi con Alvear / Graf ha raggiunto il top
    c’è da ben sperare per RIO ! come diceva un tale ” al peggio non c’è mai fine!”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Astana: Live Streaming - Day 6|italiajudo.com | do more be more - [...] qui per il live update dei tabelloni Clicca qui per il report della quinta giornata di gara ...

Commenta con Facebook

commenti