Assegnati i tricolori universitari, ufficializzata la squadra per le Universiadi

Assegnati i tricolori universitari, ufficializzata la squadra per le Universiadi

Cinque atleti e cinque atlete sono stati selezionati da Massimo Sulli e Massimo Parlati per le Universiadi: si tratta di Martina Castagnola (52), Mattia Miceli (66), Beatrice Brienza (57), Andrea Gismondo (73), Chiara Cacchione (63), Tiziano Falcone (81), Carola Paissoni (70), Lorenzo Rigano (90), Debora Sala (+70) e Claudio Pepoli (+90).

Foto: DI CAPUA

Pubblicato da Ennebi il 23 mag 2019 in Barcelona, ESP

Nel fine settimana scorso, si sono conclusi i Campionati Nazionali Universitari (CNU), la manifestazione che celebra gli atleti che oltre ad impegnarsi nello sport, si cimentano nello studio e, molte volte, anche nel lavoro. La competizione ha dato la possibilità ai due coo-responsabili della squadra nazionale universitaria, Massimo Sulli e Massimo Parlati, che ha sostituito il dimissionario Salvatore Ferro, di definire i nomi degli atleti che prenderanno parte alle Universiadi in programma dal 4 al 7 luglio a Napoli, nella hall 6 della Mostra d’Oltremare. Come era stato anticipato ad Italiajudo, la squadra azzurra sarà composta da 5 atleti e 5 atlete, numero massimo che ogni Paese può iscrivere alla manifestazione. La novità di quest’anno è rappresentata dalle categorie previste; infatti, il regolamento prevede cinque categorie di peso per i maschi e cinque per le donne, eliminando i 60, 100, 48 e 78 kg.

Di seguito i nomi degli azzurri selezionati:

Squadra Femminile   Squadra Maschile
Martina Castagnola 52 Mattia Miceli 66
Beatrice Brienza 57 Andrea Gismondo 73
Chiara Cacchione 63 Tiziano Falcone 81
Carola Paissoni 70 Lorenzo Rigano 90
Debora Sala +70 Claudio Pepoli +90

_

La direzione tecnica nazionale universitaria, per la prima volta guidata da due insegnanti tecnici con pari poteri, assieme al DTN Kyoshi Murakami, ha rispettato il criterio di selezione per le Universiadi secondo cui la partecipazione ai CNU è obbligatoria. Lo staff tecnico ha incluso nella squadra anche Lorenzo Rigano, che lo scorso week-end a L’Aquila, dopo le operazioni di peso, s’è infortunato alle costole durante la fase di riscaldamento e per questo motivo ha deciso di non prendere parte alla competizione per non aggravare il proprio stato di salute. Il campione italiano Assoluto 2019 ha il tempo per recuperare la propria condizione fisica considerate le 7 settimane che lo dividono dall’appuntamento olimpico universitario.

La squadra azzurra si ritroverà in collegiale al Pala FIJLKAM dal 3 al 17 di giugno. Ci sarà poi un breve periodo di pausa, prima di ritrovarsi di nuovo ad Ostia in ritiro il 26 giugno. La squadra si sposterà poi a Napoli il 1° di luglio.

Oltre alla gara individuale, gli atleti azzurri parteciperanno ad entrambe le gare a squadre, quella maschile e quella femminile. Nella passata edizione svoltasi a Taipei nel 2017, gli atleti azzurri hanno conquistato ben 3 medaglie con Valeria Ferrari (oro), Giulia Pierucci (bronzo) e Carola Paissoni (bronzo), a cui si aggiunsero tre quinte piazze con Anna Righetti e le due gare a squadre, maschile e femminile. Nell’edizione del 2015 a Gwangju, Matteo Piras conquistò una medaglia che mancava da 8 anni, quando a salire sul podio furono Erika Barbieri ed Alessandro Bruyere nell’edizione di Bangkok del 2007.

In bocca al lupo agli atleti ed allo staff tecnico.

_

Leggi Anche:

Massimo Sulli sulle Universiadi alla vigilia dei Campionati Nazionali Universitari

_

Accedi ai:

Risultati CNU L’Aquila 2019


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply