Assegnati i tricolori cadetti femminili 2013

10/02/2013-  Cala il sipario sulla seconda giornata deitricolori cadetti 2013  dedicata alle categorie femminili: generale il sospiro di sollievo guardando l’orologio che oggi segna ancora l’ora della merenda.   Anche oggi non sono manate le sorprese sui tatami del PalaFIJLKAM, che hanno in parte rivoluzionato il panorama nazionale delle under 18 femminile.   Essenziale la categoria delle [...]

Pubblicato da A.C il 9 set 2013 in Ostia

10/02/2013-  Cala il sipario sulla seconda giornata deitricolori cadetti 2013  dedicata alle categorie femminili: generale il sospiro di sollievo guardando l’orologio che oggi segna ancora l’ora della merenda.

 

Anche oggi non sono manate le sorprese sui tatami del PalaFIJLKAM, che hanno in parte rivoluzionato il panorama nazionale delle under 18 femminile.

 

Essenziale la categoria delle leggerissime 40 kg, con Sofia Petitto ad imporsi sulle quattro avversarie, seconda piazza per Chiara Colbacchini, terzo gradino del podio perArianna Galliani ed Emily Perri.

 

Nei 44 kg Elisa Adrasti è d’oro su Francesca Liardo, medaglie di bronzo ad Andrea Huber eMaria Gemma Siderot.

 

I 48 kg sono andati a Valentina Tommaselli che nell’incontro di finale si è imposta su Michela Fiorini. A Marion Huber ed Alessia Locorotondo le medaglie di bronzo.

 

E’ Sofia Fiora a regnare nei 52 kg, dove invece si conferma al secondo posto Francesca Giorda. La terza piazza a Sara Lunardi e Giulia Pierucci.

 

Nei 57 kg Anita Cantini si impone su Simona Boccotti, terza piazza per Alessia Fronda eAgnese Re.

 

E’ la senese Chiara Carminucci la nuova regina dei 63 kg, che si è imposta in finale su Alice Cipriani. Terza piazza a Karin Berzi ed Eleonora Ghetti.

 

Giorgia Stagherlin si conferma sul tetto dei 70 kg: medaglia d’argento a Irene Mungai, bronzi aIrene Crema e Maria Gatto.

 

E’ Eleonora Geri a dettar legge nei supermassimi, medaglia d’argento a Francesca Russo e medaglie di bronzo ad Aurora Musacchio e Ginevra Ottimi.

 

La classifica per club della giornata di oggi è andata all’ASD Judo Mestre che ha preceduto ilJudo Incisa e l’ASV St. Lorenzen.

 

A conclusione delle due giornate di gara un piccolo bilancio di questo primo Campionato Italiano del 2013, mette in evidenza la necessità di intervenire rapidamente sul Sistema di Qualificazione alle finali nazionali e sull’elaborazione delle Ranking List: se le prime devono diventare strumenti davvero efficaci per selezionare i migliori, le seconde devono essere riviste in quanto non garantiscono un riconoscimento obiettivo delle teste di serie a partire dalla confusione creata dai punteggi che vengono ora dimezzati, ora conservati al salto d’età (anche in una categoria di peso differente), ora cancellati al cambio della categoria di peso.

 

L’appuntamento con le prossime finali è ad Andria con i tricolori under 21 previsti per il prossimo 23 e 24 febbraio.  Non saranno pochi i cadetti che cercheranno conferme anche nella categoria superiore.

 

Clicca qui per le classifiche delle categorie maschili

 

Clicca qui per classifiche e tabelloni femminili


Commenta con Facebook

commenti