Assegnati i tricolori cadetti 2016 maschili e femminili

Assegnati i tricolori cadetti 2016 maschili e femminili

Francesca Viola, Martina De Blasio, Giulia Santini, Ludovica Lentini, Flavia Favorini, Martina Esposito, Chiara Lisoni e Claudia Cerutti tra le donne; tra gli uomini Luca Rafaniello, Leonardo Valeriani, Adrian Olaru, Luca Carlino, Matteo Rije, Mattia Prosdocimo, Lorenzo Parodi, Enrico Bergamelli e Federico Bencivenga sono i nuovi campioni d’Italia.

Pubblicato da Pati il 21 mar 2016 in Bruxelles

Tricolori roventi quelli assegnati nel fine settimana appena ultimato in occasione delle finali dei Campionati Italiani Cadetti (under 18) che hanno animato il PalaPellicone di Ostia.

Francesca Viola, Martina De Blasio, Giulia Santini, Ludovica Lentini, Flavia Favorini, Martina Esposito, Chiara Lisoni e Claudia Cerutti tra le donne; tra gli uomini Luca Rafaniello, Leonardo Valeriani, Adrian Olaru, Luca Carlino, Matteo Rije, Mattia Prosdocimo, Lorenzo Parodi, Enrico Bergamelli e Federico Bencivenga sono i nuovi campioni d’Italia.

La classifica per società per quanto riguarda i titoli femminili vede al primo posto un club della regione Lazio, ovvero il Fitness Club Nuova Florida, seguito in ordine da Kumiai e Judo Invorio. La clasisfica per societa’ maschile è andata al Piemonte, piu’ precissamente all’Akiyama Settimo Torinese alle cui spalle troviamo New Body Center Napoli e Judo Grosseto al terzo.

Nota negativa, che andra’ assolutamente chiarita, riguarda quanto sia accaduto al nostro nuovo collaboratore, l’architetto Franco Di Capua, a cui non e’ stato consentito l’accesso al parterre, nonostante abbia fotografato le ultime tre edizioni dei campionati italiani cadetti. Un ‘dispetto’ che colpisce tutti coloro che amano il judo.

Di seguito i podi dei veri protagonisti del week-end appena conlusosi ad Ostia.

Campionati Italiani Cadetti Maschili 2016

Campionati Italiani Cadetti Femminili 2016

40:

1) Francesca Viola

2) Gaia Bottiglieri

3) Miriana Lipari

3) Liliana Martinelli

44:

1) Martina De Blasio

2) Cecilia Pedullà

3) Gaia Curto

3) Silvia Drago

48:

1) Giulia Santini

2) Martina Castagnola

3) Anna De Luca

3) Chiara Palanca

52:

1) Ludovica Lentini

2) Giada Giardino

3) Sofia Barboni

3) Francesca Marchisio

57:

1) Flavia Favorini

2) Alessandra Fiorenza

3) Denise Lorenzoni

3) Federica Luciano

63:

1) Martina Esposito

2) Elisa Toniolo

3) martina Lanini

3) Nadia Simeoli

70:

1) Chiara Lisoni

2) Betty Vuk

3) Rita Cammara

3) Anna Fortunio

+70:

1) Claudia Cerutti

2) Sabrina Prinzi

3) Annalisa Calagreti

3) Matilde Leonelli

 

46:

1) Luca Rafaniello

2) Daniele Di Capua

3) Simone Maria Corrao

3) Cristiano Crescenzi

50:
1) Leonardo Valeriani

2) Mattia Martelloni

3) Antonio Bottone

3) Gabriele Mazzetti

55:

1) Adrian Olaru

2) Alessandro Aramu

3) Biagio D’Angelo

3) Carlo Edoardo Fraticelli

60:

1) Luca Carlino

2) Luca Rubeca

3) Tiziano Falcone

3) Flavio Frasca

66:

1) Matteo Rije

2) Domenico Cerbone

3) Salvatore Cantile

3) Alessandro Magnani

73:

1) Mattia Prosdocimo

2) Andrea Carbone

3) Kenny Komi Bedel

3) Riccardo Moratti

81:

1) Lorenzo Parodi

2) Simone Rispo

3) Gianluca Iudicelli

3) Lorenzo Tanganelli

90:

1) Enrico Bergamelli

2) Alessandro Regonesi

3) Mohammed Lahboub

3) Christian Storto

+90:

1) Federico Bencivenga

2) Oliver Grasso

3) Sylvan Lorenzo Agro

3) Michal Borucki

FOTO FIJLKAM


  1. 3esse says:

    Beh onestamente dopo la sceneggiata al gran prix di Terni(il più scandaloso gp che ho affrontato in questi anni a livello organizzativo-logistico), non sono stupito che gli sia stato vietato l’ingresso. Uno se vuole fare il proprio lavoro dovrebbe tenersi imparziale alla competizione in corso.

Commenta con Facebook

commenti