Anche Edwige Gwend ai piedi del podio!

  26/04/2013- La seconda giornata dei Campionati Europei di Budapest 2013 vede ancora una volta un atleta italiana ai piedi del podio.   Si tratta della numero 32 al mondo Edwige Gwend e ciò significa che l’italia è ancora a zero medaglie in questa edizione dei giochi continentali.   Ripercorriamo assieme il percorso della nostra atleta. Edwige passa il primo [...]

Pubblicato da Ennebi il 10 set 2013 in Milano

 

26/04/2013- La seconda giornata dei Campionati Europei di Budapest 2013 vede ancora una volta un atleta italiana ai piedi del podio.

 

Si tratta della numero 32 al mondo Edwige Gwend e ciò significa che l’italia è ancora a zero medaglie in questa edizione dei giochi continentali.

 

Ripercorriamo assieme il percorso della nostra atleta. Edwige passa il primo turno eliminatorio con la slovena Nina Milosevic, 34esima del ranking. Al secondo turno supera anche la tedesca Martyna Trajdos, numero 11 al mondo! Edwige arriva così nei quarti di finale, dove s’impone sulla veterana Hilde Drexler, austriaca, numero 14 al mondo. Poi arrivano le brutte notizie.

Niente da fare con la francese numero 2 del ranking mondiale, Clarisse Agbegnenou, per l’incontro di semifinale, deciso nel terzo minuto di combattimento. Poi è la volta dell’isrealiana Yarden Gerbi, numero 8 del ranking, la quale si aggiudica la vittoria contro Edwige, in un incontro deciso all’ultimo minuto.

Peccato, grande rammarico, perché Edwige meritava questa medaglia!

 

Vediamo ora il percorso degli altri italiani in gara oggi.

 

Sempre nei 63 kg Valentina Giorgis vince un incontro per yuko con la croata Marijana Miskovic, numero 33 al mondo, e al secondo turno si arrende alla temibile isrealiana Yarden Gerbi, numero 8 del ranking, la stessa istrealiana che nel pomeriggio impedirà ad Edwige Gwend di festeggiare per la medaglia di bronzo.

 

Nella categoria al limite dei 70 kg, fuori dai giochi Jennifer Pitzanti superata dalla padrona di casa Franciska Szabo, e Giulia Cantoni battuta dalla slovena Anka Pogacnik.

 

Nella categoria al limite dei 73 kg va male ad entrambi gli italiani impegnati in questa categoria: il torinese Andrea Regis cede il passo per waza ari all’atleta turco Hasan Vanlioglu, numero 35 al mondo, mentre il romano Andrea Meloni si arrende di fronte all’atleta austriaco Peter Scharinger, oltre la 200esima posizione del ranking.

 

Negli 81 chilogrammi, perdono anche l’umbro Luca Poeta e il piemontese Massimiliano Carollo, rispettivamente a favore dell’atleta ceco Jaromir Jezek, numero 38 al mondo, e del padrone di casa, l’ungherese Szabolcs Krizsan, 65° al mondo.

 

 

Dunque le speranze dell’Italia sono tutte risposte nei tre atleti in gara domani: Walter Facente, Lorenzo Bagnoli e Domenco di Guida.

 

 

Clicca qui per l’aggiornamento delle pool in diretta

 

Clicca qui per lo streaming

 

Clicca qui per il RESOCONTO della PRIMA GIORNATA!

 

Adidas European Championships 2013 – contest sheet-1

 


Commenta con Facebook

commenti