Alpe Adria: i risultati Juniores

Alpe Adria: i risultati Juniores

Si e’ conclusa anche la seconda giornata del XX Trofeo Internazionale Alpe Adria dedicata alla classe juniores. La giornata ha preso il via con una premiazione da parte del club organizzatore , il DLF Yama Arashi di Udine: in ordine e’ stato premiato il Presidente del club friulano, Luciano Lovato, che per motivi di salute [...]

Pubblicato da Ennebi il 26 gen 2015 in Bruxelles

Si e’ conclusa anche la seconda giornata del XX Trofeo Internazionale Alpe Adria dedicata alla classe juniores. La giornata ha preso il via con una premiazione da parte del club organizzatore , il DLF Yama Arashi di Udine: in ordine e’ stato premiato il Presidente del club friulano, Luciano Lovato, che per motivi di salute era assente e a cui siamo tutti vicini nella sua lotta contro la malattia che lo sta aggredendo, la vice presidente della FILKAM Friuli Venezia Giulia, Maria Grazia Perrucci, e la FIJLKAM nella persona del consigliere nazionale, maestro Giovanni Strazzeri. In occasione della premiazione, Milena Lovato, Direttore Tecnico del DLF Yama Arashi, ha consegnato il premio al maestro Strazzeri dichiarando: “Ci auguriamo che la federazione operi quanto prima il cambiamento che tutti da tempo stiamo aspettando”.

L’Alpe Adria ha aggiunto un altro record, tra i tanti ottenuti in 20 anni di storia:  l’edizione di quest’anno ha rappresentato l’introduzione per la prima volta in Italia della seconda telecamera per il C.A.Re System, ovvero la prova televisiva a disposizione degli arbitri. I sei tatami allestiti nel PalaGeTur di Lignano Sabbiadoro erano pertanto corredati di 12 telecamere dedicate alla prova televisiva, piu’ altre due dedicate alla diretta streaming, che nel week end ha totalizzato circa 8.000 visualizzazioni.

La seconda giornata dell’Alpe Adria e’ stata anche caratterizzata dalla partecipazione di molti atleti della classe inferiore, ovvero della classe Cadetti (U18). Vigili osservatori presenti all’Alpe Adria anche i membri della commissione giovanile Laura Di Toma, Nicola Moraci e Sandro Piccirillo, i quali non si sono fatti scappare ne’ al sabato ne’ tantomeno alla domenica gli incontri dei “propri” atleti cadetti. Non si puo’ dire lo stesso, invece, per quanto riguarda lo staff tecnico della nazionale juniores, assente a Lignano.

Se la prima giornata e’ andata a Napoli, la seconda e’ andata a Torino, ovvero all’Akiyama Settimo, che con quattro medaglie d’oro, tre d’argento e tre di bronzo ha preceduto il Nippon Napoli (4-2-1) ed il Fitness Nuova Florida (1-1-4).

 

Risultati 20° Alpe Adria Juniores


Commenta con Facebook

commenti