Alla Besanese il titolo maschile

  È la Polisportiva Besanese ad aggiudicarsi questa edizione dei Campionati Italiani a Squadre maschili per la classe Cadetti, gli under 17.   Nella finale per aggiudicarsi il titolo di Campione d’Italia, la squadra brianzola stravince per cinque vittorie affrontando il Team Romagna. Il primo incontro nella categoria dei 55 kg tra Riccardo Galbiati e Sergio Pyzh è [...]

Pubblicato da Ennebi il 4 set 2013 in Pesaro

 

È la Polisportiva Besanese ad aggiudicarsi questa edizione dei Campionati Italiani a Squadre maschili per la classe Cadetti, gli under 17.

 

Nella finale per aggiudicarsi il titolo di Campione d’Italia, la squadra brianzola stravince per cinque vittorie affrontando il Team Romagna. Il primo incontro nella categoria dei 55 kg tra Riccardo Galbiati e Sergio Pyzh è il più combattuto: il match si decide alla fine dei tempi supplementari per decisione unanime dei giudici di gara a favore del brianzolo Riccardo Galbiati.

Ad assegnare il secondo punto alla Besanese è Marco Papa vincitore su Vasile Mamalica. La vittoria arriva al terzo incontro con Francesco Zanasi impostosi su Gian Marco Fabi.

I restanti due incontri si combattono a giochi già fatti, ma la Besanese non demorde. Tra Mattia Redaelli e Andrea Securini il primo si impone per ippon e lo stesso fa Davide Pozzi a scapito di Alessandro Graziano.

 

2/12/2012 La prima finale per il bronzo va in terra campana allo Star Club di Napoli che si aggiudica la finalina per cinque vittorie a zero a discapito del Centro Sankaku di Bari, che schierava solo tre componenti su cinque.

Angelo Nicastro e Gaetano Palumbo rispettivamente nei 55 e 73 kg non trovano un avversario ad accoglierli e si aggiudicano i rispettivi incontri per 10 punti judo. Nei 60 kg Mario Petrosino s’impone su Andreas D’Agosto, nei 66 kg è Salvatore D’Arco ad imporsi su Sebastiano Alicino, mentre nei + 73 kg Emanuele Magazeno travolge l’avversario Mattia Quaranta.

 

L’altra finalina per il bronzo se la contendono la Toscana e il Lazio, da un lato KDK S. Angelo e dall’altro Nuova Florida, che schiera solo quattro atleti.

Ad aggiudicarsi la terza piazza è il club toscano per tre vittorie a due.  In soli 45 secondi il toscano Giacomo Scandurra si aggiudica il primo incontro a scapito di Stefano Piroli. Il secondo incontro riporta tutto in parità grazie ad Alessio Bruno che s’impone su Omar Meloni. Leonardo Casaglia non trova un avversario ed è 2 a 1 per KDK S. Angelo. Ma Nuova Florida non si arrende e torna in parità ancora una volta con Gabriele Sulli, vittorioso su Mattia De Martinis. L’incontro decisivo è tra Lorenzo Todini e Francesco Luppino, andato al primo dei due.


Commenta con Facebook

commenti