Alice Bellandi: “Tanto amaro in bocca ma arricchisco il mio bagaglio di esperienza”

Alice Bellandi: “Tanto amaro in bocca ma arricchisco il mio bagaglio di esperienza”

Il caporedattore di Italiajudo Alessandro Cau ci propone la sua chiacchierata con la talentuosa e determinata Alice Bellandi.

Pubblicato da Alessandro Cau il 21 gen 2021 in Iglesias

Cosa porti a casa dai Masters di Doha?

Sarebbe sbagliato dirti niente. Sicuramente ho acquisito una maggiore consapevolezza di come gestire determinate sensazioni e di come andare a lavorare sulle situazioni che si sono proposte in gara. C’è tanto amaro in bocca ma, in ogni caso, guadagno altra esperienza.

Tema preparazione: per te è più importante quella fisica o quella mentale? E nello specifico di quella mentale, di che tipo di strumenti di supporto ti avvali?

Preparazione fisica e mentale hanno la stessa importanza. La preparazione fisica ti influenza anche sul piano mentale, perchè sapendo di esserti allenato al meglio mentalmente ti senti più determinato, più pronto, più sicuro. Per quanto riguarda lo specifico di quella mentale mi avvalgo del supporto di una mental coach da circa un anno; pratico poi respirazione e meditazione.

Come ti stai preparando per Tel Aviv? Sarai in gara?

In questi giorni mi sto allenando in caserma facendo un lavoro di carico, mentre dal 28 ci sarà il raduno al Centro Olimpico dal quale partiremo per un collegiale all’estero. Non sappiamo ancora la sede esatta; Francia, Israele, Turchia sono le tre ipotesi sul campo. Lì lavoreremo soprattutto sul randori.

Hai una playlist particolare che ascolti prima della gara?

Non ho una playlist particolare, ma ascolto la musica che in quel momento mi fa stare bene e tranquilla. Dipende dal mio stato d’animo: se voglio tranquillizzarmi o gasarmi.

Guardando la ranking list al momento sei qualificata alla prossima Olimpiade tramite la quota continentale. Quanto questo ti mette pressione nella preparazione dei vari appuntamenti?

Questo non mi mette pressione perchè benchè quello sia l’obiettivo finale non puoi arrivarci se non fai un passo dopo l’altro.


Commenta con Facebook

commenti