Adrasti e Centracchio centrano Liebnitz

Adrasti e Centracchio centrano Liebnitz

A dir poco ostica, si è conclusa con un argento, un bronzo e due settimi posti la trasferta della nazionale under 21 in Austria. Con trentacinque nazionali in gara e quasi 600 i partecipanti, la tappa di Liebnitz dell’IJF World Tour Juniores si è infatti rivelata più ardua di un mondiale, con Russia, Azerbaijan, Francia [...]

Pubblicato da AC il 2 giu 2014 in Monza

A dir poco ostica, si è conclusa con un argento, un bronzo e due settimi posti la trasferta della nazionale under 21 in Austria. Con trentacinque nazionali in gara e quasi 600 i partecipanti, la tappa di Liebnitz dell’IJF World Tour Juniores si è infatti rivelata più ardua di un mondiale, con Russia, Azerbaijan, Francia e Germania a dominare il medagliere.

Elisa Adrasti e Maria Centracchio hanno difeso con orgoglio i colori azzurri, conquistando rispettivamente  l’argento nei 44 kg ed il bronzo nei 57 kg.

Elisa ha inanellato tre vittorie per ippon sulla kazaka Satyvaldy, sulla slovena Mercnik e sulla russa Lebedeva  accedendo alla finalissima: fatale per l’azzurra la sfida per la medaglia d’oro vinta dalla micidiale olandese Amber Gersjes.

Maria, partita bene con la slovacca Muzikova e con l’ungherese Szabo, si è fermata ai quarti di finale davanti alla francese Laurie Melissa Posvite; ritrovata la strada maestra negli incontri di recupero, la molisana si è imposta con determinazione sull’inglese Lele Nairne, sulla tedesca Amelie Stoll e quindi nella finale per il bronzo con la forte israeliana Ariel Bezalel.

Nella giornata di ieri Melora Rosetta e Biagio Stefanelli sono entrati nella parte alta della classifica fermandosi in settima piazza.

Più sfortunata la trasferta per gli altri azzurri che tra sorteggi maledetti ed antipatici infortuni non hanno avuto la possibilità di esprimere al meglio la potenza di una squadra di alto livello.

Il prossimo appuntamento per il tour mondiale under 21 sarà a Paks in ungheria, il prossimo luglio.

 

Clicca qui per i risultati


Commenta con Facebook

commenti