5 argenti e 4 bronzi per l’Italia all’European Judo Open di Bucarest

5 argenti e 4 bronzi per l’Italia all’European Judo Open di Bucarest

Resoconto dell’European Judo Open di Bucarest 2017

Pubblicato da A. Cau il 6 giu 2017 in Iglesias

Bucarest (Romania). Nell’ultimo week-end nella capitale romena si è tenuto l’European Judo Open, con la nazionale italiana che si piazza al 11° posto del medagliere grazie alle 5 medaglie d’argento di Elios Manzi (-60 Kg), Giuliano Loporchio (-100 Kg), Francesca Milani (-48 Kg), Giulia Pierucci (-52 Kg), Martina Lo Giudice (-57 Kg) e alle 4 medaglie di bronzo di Carmine Maria Di Loreto (-60 Kg), Manuel Lombardo (-66 Kg) Nicholas Mungai (-90 Kg) e Carola Paissoni (-70 Kg).

Elios MANZI, torna alle gare dopo l’Olimpiade di Rio 2016, disputa 4 incontri nel suo cammino verso la finale. Supera nell’ordine il francese Kamal FIKRI, il compagno di squadra Carmine Maria DI LORETO, il francese Vincent MANQUEST, ma in finale deve arrendersi all’israeliano Daniel BEN DAVID.

Giuliano LOPORCHIO, ha disputato 5 incontri, superando nell’ordine il britannico Rhys THOMPSON, l’ucraino Danylo HUTSOL, il romeno Luca KUNSZABO, l’isrraeliano Peter PALTCHIK ma in finale è sconfitto dal francese Clement DELVERT.

Francesca MILANI, 5 incontri disputati. Anche per lei percorso netto fino alla finale. In successione supera la romena Ioana HANAS, l’azera Aisha GURBANLI, la portoghese Catarina COSTA, l’altra portoghese Maria SIDEROT ma in finale deve arrendersi alla più titolata padrina di casa Monica UNGUREANU.

Giulia PIERUCCI, 4 incontri e altra finale della giornata. Supera la tedesca Miriam SCHNEIDER, la portoghese Leandra FREITAS, l’ungherese Katinka SZABO, ma in finale è sconfitta dalla polacca Agata PERENC.

Martina LO GIUDICE, 4 incontri, nei primi tre vittore contro l’isrraeliana Maayan GREENBERG, la spagnola Jaione EQUISOAIN e la tedesca Amelie STOLL. In finale sconfitta la con la francese Priscilla GNETO.

Carmine Maria DI LORETO, 4 incontri per centrare la medaglia di bronzo. Supera al primo turno l’azero Sadig MAHARRAMOV, ma al turno successivo è sconfitto dal compagno di nazionale Elios MANZI. Accede così al tabellone di recupero dove sconfigge l’ucraino Denys BILICHENKO, accedendo così alla finale per il 3/5 posto dove sconfigge l’israeliano Alon RAHIMA.

Manuel LOMBARDO, 6 incontri per il nostro judoka. Percorso netto per i primi 3 turni dove sconfigge il britannico Jonathan DEWAR, l’azero Tarlan KARIMOV e il francese Sofiane MILOUS. Nel quarto turno è sconfitto dall’ucraino Gevorg KHACHATRIAN. Accede al tabellone di recupero dove, sconfiggendo il polacco Aleksander BETA, accede alla finale per il 3/5 posto dove sconfigge lo spagnolo Gar URIARTE.

Nicholas MUNGAI, ha disputato 5 incontri. Vittorioso nei primi due turni dove supera l’ucraino Daniil DOVBYSH e lo spagnolo Pedro JIMENEZ PATINO, nel terzo è sconfitto dall’azero Tural SAFGULIYEV. Accede al tabellone di recupero, dove sconfiggendo il polacco Patryk CIECHOMSKI, si qualifica per la finale per il 3/5 posto dove sconfigge l’ucraino Vadym SYNYAVSKY.

Carola PAISSONI, 4 incontri per conquistare la medaglia di bronzo. Primi due turni vittoriosi contro l’ucraina Nataliya SMAL e la compagna di squadra Alice BELLANDI. Nella semifinale è sconfitta dalla francese Marie Eve GAHIE e nella finale per il 3/5 posto sconfigge la polacca Urszula HOFMAN.

Il medagliere è stato vinto dalla Francia con 4 ori, 2 argenti e 3 bronzi, davanti a Ucraina con 2 ori, 1 argenti e 3 bronzi e i padroni di casa della Romania con 2 ori e 1 bronzo.


Commenta con Facebook

commenti